Disturbo bipolare: che cos’è e quali sono le cause

Ancora poco conosciuto, il disturbo bipolare è una patologia che affligge numerose persone. Scopriamo quali sono i sintomi.

Image of woman with mental disorder holding broken mirror

Il disturbo bipolare, conosciamolo meglio

Parliamo del disturbo bipolare spesso sottovalutato o poco conosciuto. Ilaria Iacoviello, una giovane 31enne di Milano, ha fondato il sito “Noi non siamo soli” dove racconta la sua esperienza in merito al disturbo bipolare e non solo.

Il sito nasce per dare risalto e una voce a quanti soffrono del disturbo bipolare mantenendo l’anonimato. Le frasi che spesso un bipolare sente ripetersi nella sua testa sono molto distruttive: “Non vali niente, non sei nessuno, non meriti di vivere. Perché non ti uccidi?”

Tuttavia, nonostante le vicende che Ilaria ha vissuto sono state molto forti da gestire al punto da essersi affidata ad una struttura specializzata, non si è abbattuta ed è andata avanti.

Ma…Che cosa è il bipolarismo?

Il disturbo bipolare, è conosciuto anche sotto forma di altri nomi quali:

– malattia maniaco depressiva 

-psicosi maniaco depressiva

Tornando a noi, si tratta di un disturbo caratterizzato da oscillazioni insolite del tono dell’umore e della capacità di funzionamento della persona.

Per comprenderlo meglio immaginiamo al termostato di un’abitazione: se il compito del termostato è quello di mantenere la temperatura stabile e regolare e rispondere ai cambiamenti dell’ambiente circostante, allo stesso modo, il sistema limbico del nostro cervello rappresenta il termostato dello stato d’animo del soggetto.

Il suo compito è quello di mantenerlo stabile e regolare, affinché risponda adeguatamente a stimoli e cambiamenti dell’ambiente.

Detto questo, nel disturbo bipolare il sistema limbico non funziona correttamente e questo comporta che il tono dell’umore diventi variabile, instabile e indipendente dall’ambiente.

Si verifica una certa alternanza da uno stato depressivo ad uno di tipo maniacale (o ipomaniacale); quando c’è una compresenza di sintomi depressivi e sintomi maniacali (cioè non si è né completamente depressi, né completamente in mania), con il predominio di irritabilità, ansia e irrequietezza, si può presentare invece, lo stato misto.

Ovviamente non confondiamo quelli che comunemente sono definiti “alti e bassi” dell’umore, che ognuno di noi vive nel corso della propria vita quotidiana!

Le manifestazioni del disturbo bipolare sono molto severe e possono rovinare i rapporti interpersonali, causare la perdita del lavoro e, in casi estremi, esitare in comportamenti autolesionisti.


Vedi altri articoli su: Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *