integratori

La verità sugli integratori per perdere peso

Quando si parla di prodotti per perdere peso, è opportuno fare attenzione: scegliere prodotti a norma e non aspettarsi miracoli!

Arriva l’estate e con essa la temuta prova costume. E se non si è fatta sufficiente attenzione alla dieta e alla pratica di attività fisica durante l’anno, ci si ritrova spesso insoddisfatti del proprio aspetto. Vorremmo perdere in breve tempo i kg di troppo ed eliminare gli antiestetici depositi di grasso, soprattutto su pancia, glutei e cosce. Si ricercano soluzioni dell’ultimo minuto e miracolose.

Ma occorre fare attenzione e chiarezza!
Si sente spesso parlare di prodotti “brucia grassi”o “brucia calorie”. Ma non esistono sostanze che possono eliminare radicalmente grassi e calorie assunti mediante il cibo. È corretto ed opportuno parlare di integratori che favoriscono il metabolismo dei grassi e degli zuccheri e il conseguente controllo del peso. Questo perché non è possibile (e sarebbe pericoloso) forzare i meccanismi biologici. Le sostanze lecite immesse in commercio e contenute negli integratori preposti a queste funzioni, stimolano il metabolismo, favorendone l’accelerazione e innescando nell’organismo una risposta ormonale che incrementa la spesa energetica. Il risultato della stimolazione è un maggior consumo di grassi e zuccheri, che può a sua volta favorire la riduzione del peso e degli accumuli adiposi.
Si tratta di integratori che contengono caffeina, caffè verde, the verde, sinefrina, berberina, acai, goji, mate, cola, guaranà, ginseng o sostanze con analoga attività, spesso mescolate tra loro.

integratori peso
Quando si scelgono integratori per favorire il dimagrimento e/o la riduzione dell’adipe è importante valutare la quantità di principio attivo presente e assumerli per un periodo di tempo adeguato (solitamente per gli integratori si consigliano cicli di due/tre mesi).
La nostra raccomandazione è: costanza e sinergia! Alimentazione corretta, pratica di attività fisica e integrazione durante l’intero corso dell’anno, per ottenere risultati più soddisfacenti e durevoli.


Non solo, oltre al peso è importante calcolare anche il proprio Indice di Massa Corporea: L’OMS, ovvero Organizzazione Mondiale della Sanità, definisce BMI,acronimo di Body Mass Index, in italiano Indice di Massa Corporea, il rapporto tra il peso in chilogrammi per il quadrato dell’altezza in metri (kg/m2). Il BMI è un indicatore dello stato corporeo che valuta il rischio di possibili malattie. Tra le principali patologie legate al sovrappeso: il diabete, le malattie cardiovascolari, l’osteoartrosi, l’ipertensione, alcune neoplasie. Il sottopeso è invece legato al rischio di fratture, osteoporosi, aritmie cardiache.

Classificazione del BMI:

Sottopeso <18,5
Normopeso 18,5-24,9
Sovrappeso 25-29,9
Obesità lieve I classe 30-34,9
Obesità moderata II classe 35-39,9
Obesità grave III classe >40
Integratori per il Controllo del Peso

Integratori per il Controllo del Peso



La dieta del riso: ma come funziona?
Dieta

La dieta del riso: ma come funziona?

Dieta vegana per dimagrire: consigli e errori da evitare
Dieta

Dieta vegana per dimagrire: consigli e errori da evitare

Le celebrità bevono latte vegetale, ma quanti tipi esistono?
Dieta

Le celebrità bevono latte vegetale, ma quanti tipi esistono?

Saltare i pasti aiuta a dimagrire o rallenta il metabolismo?
Dieta

Saltare i pasti aiuta a dimagrire o rallenta il metabolismo?

La dieta zero carboidrati fa bene o no?
Dieta

La dieta zero carboidrati fa bene o no?

La dieta di Okinawa: il segreto della longevità secondo il Giappone
Dieta

La dieta di Okinawa: il segreto della longevità secondo il Giappone

Dieta
Dieta

Dieta Kousmine: cosa mangiare per colazione

Insalata di orzo.
Dieta

Dieta DASH: ricette da provare

Autunno: buoni propositi per vivere bene e in forma
Salute

Autunno: buoni propositi per vivere bene e in forma

Come fare per affrontare l’autunno con la giusta grinta? Seguite i nostri consigli per scacciare la malinconia e iniziare questa stagione col piede giusto.

Leggi di più