Dieta alcalina: quali sono i cibi giusti
Benessere

Dieta alcalina: quali sono i cibi giusti

Scopriamo in che cosa consiste la dieta alcalina e quale piano alimentare seguire.

Negli ultimi anni si è diffusa moltissimo la dieta alcalina, un approccio alimentare basato sul presupposto che l’organismo umano sia programmato per funzionare al meglio in un ambiente alcalino.

Ma che significato ha la parola alcalino? È un concetto legato al significato di pH, ossia l’unità di misura che stabilisce se un liquido organico (sangue, urina, saliva, ect.) sia acido o basico, da stabilirsi su una scala da 0 a 14.

Si parla di acidità nel caso il valore di pH sia inferiore a 7, scelto come il valore di neutralità.

Si parla di basicità o alcalinità in caso di valori di pH superiori a 7.

Il valore di pH misura i livelli di ioni idrogeno presenti in un liquido: maggiore è la presenza di questi ioni, maggiore sarà l’acidità della soluzione.

Se un liquido organico è eccessivamente acido, si possono scatenare una serie di disturbi e malattie, dovute alla degenerazione cellulare.

L’aumento della acidità corporea è legato a cause diverse: squilibri alimentari, utilizzo di farmaci, fumo, eccesso di alcool, situazioni di stress, stile di vita sedentario.

Per questo motivo è consigliabile seguire, per un periodo più o meno lungo una dieta alcalina.

Questo tipo di impostazione alimentare, detta anche dieta alcalinizzante, è stata formulata del naturopata Robert Young.

Si basa sulla valutazione costante del pH dell’organismo e sul ripristino della condizione di equilibrio qualora risulti alterato, con conseguenze negative per il sistema immunitario.

Ma come è possibile impostare una alimentazione di tipo alcalino? Sicuramente il presupposto per questo stile alimentare prevede una precisa ripartizione degli alimenti: il 70-80% degli alimenti introdotti giornalmente dovranno essere alcalini (verdura, frutta, noci, semi) e il restante alimenti acidi.

Cerchiamo però di capire come si suddividono gli alimenti in base alla loro alcalinità.

Gli alimenti considerati acidi sono sicuramente quelli ricchi di carboidrati raffinati: pane, pasta di semola, riso, farro e orzo non integrali, prodotti da forno a base di farina OO, cornflakes, gallette di riso e di altri cereali soffiati, i dolci e lo zucchero.

Rientrano in questo gruppo anche le bevande zuccherate, i formaggi e i latticini.

Vi sono poi quelli mediamente acidificanti: la carne, il pesce, la soia e i suoi derivati (in particolare il tofu, il tempeh e il seitan), le noci.

Non vanno esclusi dalla alimentazione: vanno consumati con moderazione. Rientrano, infatti, nella quota del 30% di alimenti acidi consentiti all’organismo, preferendo quelli vegetali e consumando gli altri, in particolare la carne, con minore frequenza.

Gli alimenti considerati alcalinizzanti sono, invece, tutte le verdure, la frutta (anche gli agrumi), il miglio, la quinoa, l’amaranto, il miele, le patate, i legumi freschi o surgelati (fagioli, piselli, fave, lenticchie), l’olio extravergine di oliva, l’olio di lino, alcune spezie ed erbe aromatiche come lo zenzero, il peperoncino, il curry, la salvia, il rosmarino, i semi di finocchio.

Questi alimenti devono essere inseriti ad ogni pasto.

Come si può notare, secondo questo piano alimentare, gli alimenti eccessivamente trasformati e molti degli alimenti di origine animale hanno un effetto acidificante e, per questo, vanno limitati.

È importante sottolineare che questo piano alimentare non ha effetto dimagrante, ma solo disintossicante e depurativo dell’organismo. Se si vuole perdere peso è sempre bene affidarsi ad un professionista della salute.



Arnica come rimedio naturale cosa cura
Rimedi Naturali

Arnica come rimedio naturale: cosa cura

5 canali YouTube per fare palestra a casa
Fitness

5 canali YouTube per fare palestra a casa

Ora legale 2020: quali effetti sulla salute
Salute

Ora legale 2020: quali effetti sulla salute

Fitness a casa, le migliori app
Fitness

Fitness a casa, le migliori app per restare in forma

Cefalea cronica: cos'è e come funziona l'assegno di invalidità
Salute

Cefalea cronica: cos’è e come funziona l’assegno di invalidità

Saltare la corda, i benefici
Fitness

Saltare la corda, i benefici

Cistite: curarla con rimedi naturali
Rimedi Naturali

Cistite: curarla con rimedi naturali

Allenamento delle modelle: sport e workout più amati
Fitness

Allenamento delle modelle: sport e workout più amati

Cefalea cronica: cos'è e come funziona l'assegno di invalidità
Salute

Cefalea cronica: cos’è e come funziona l’assegno di invalidità

Sta per essere approvata la legge che riconosce questa patologia come malattia sociale, con l’accesso a cure innovative. Ecco cosa c’è da sapere.

Leggi di più