Baciati dal cane, toccasana per la salute

I cani potrebbero far bene alla salute degli uomini: lo rivela uno studio, ancora in corso, secondo cui i baci degli amici a quattro zampe, e i relativi microbi, avrebbero effetti probiotici

bacio cane

Se anche i baci degli animali aumentassero il senso di benessere dell’uomo? Se quei tanto temuti germi che dalla lingua del cane passano direttamente su guance, mani, anche dei bambini, non fossero pericolosi ma, al contrario, del tutto salutari? E’ quello che stanno verificando alcuni studiosi statunitensi secondo cui i microbi in agguato nell’intestino del cane avrebbero effetti probiotici, cioè benefici, sull’organismo dell’uomo, rafforzando le difese immunitarie e migliorando il benessere psico-fisico. Quasi come uno yogurt.

Per stabilire in modo chiaro se queste ipotesi siano vere, i ricercatori della Arizona University stanno reclutando dei volontari, che abbiano più di 50 anni di età e la voglia di avere l’animale domestico in casa per un periodo di tre mesi. Ai partecipanti verranno fatti tre controlli con metodi non invasivi, per valutare i cambiamenti nella flora intestinale e altri indicatori di benessere sia per il cane sia per il padrone. Le spese veterinarie e per il cibo saranno a carico dei ricercatori e trascorsi il periodo dello studio sarà possibile adottare il cane. L’appello per il reclutamento è stato lanciato attraverso i siti di alcuni quotidiani britannici, tra cui l’Indipendent e il Daily Mail. Nella prima fase la ricerca si concentrerà soprattutto sugli effetti che i cani hanno sulle persona più anziane.

“Nel corso dei millenni ci siamo co-evoluti insieme ai cani – spiega Kim Kelly, ricercatrice in antropologia dell’Università di San Diego, che fa parte del gruppo di lavoro americano – ma nessuno capisce in cosa consista questo rapporto cane-uomo che ci fa sentire bene intorno ai cani. E’ solo che sono teneri e ci piace accarezzarli o c’è qualcos’altro?”. Nei prossimi mesi quindi monitoreranno come la vita con un cane possa favorire la crescita di micro-organismi positivi nell’intestino umano, abbastanza comunque da migliorare la salute fisica e mentale degli anziani. Potrebbero non essere già troppo lontani dalla realtà, considerando che studi precedenti hanno già dimostrato che i cani migliorano il sistema immunitario dei bambini, riducendo malattie come l’asma e le allergie. “Pensiamo – ha concluso il dottor Charles Raison, a capo della ricerca – che i cani potrebbero agire come probiotici per migliorare la salute dei batteri che vincono nel nostro apparato. Questi batteri, o microbiotici intestinali, sono sempre più riconosciuti per giocare un ruolo essenziale sulla nostra salute fisica e mentale, soprattutto con l’avanzare dell’età”.


Vedi altri articoli su: Animali domestici | Salute |

Commenti

  • Luca

    Soprattutto dopo si sono fatti la loro igiene intima… esempio di investimento universitario utile… ahahahah

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *