Asma allergica: sintomi e rimedi

Impariamo ad affrontare senza timori l'asma allergica.

Asma allergica
Asma allergica.

L’asma allergica è una malattia infiammatoria che coinvolge l’apparato respiratorio, dovuta alla presenza di molecole, detti allergeni, che scatenano una razione del sistema immunitario.

È una malattia considerata cronica, perché, una volta insorta, generalmente non regredisce. Può essere, tuttavia, tenuta sotto controllo in adulti e bambini con specifici accorgimenti. È una delle malattie croniche più diffuse: secondo l’OMS coinvolge più di 230 milioni di persone.

In cosa consiste

È una malattia che colpisce le vie aeree, ossia i canali che permettono il passaggio di aria da e verso i polmoni. I meccanismi di base dell’asma non sono ancora del tutto chiari, ma si imputano a una reazione del sistema immunitario provocata dall’inalazione di allergeni, particelle disperse nell’ambiente verso cui l’organismo è sensibile: polline, polvere, acari, peli di animali domestici.

In caso di inalazione dell’allergene i bronchi si infiammano rendendo difficile la respirazione: arriva, infatti, meno aria ai polmoni.

Cause

A scatenare la crisi asmatica sono delle molecole dette allergeni, che solitamente sono proteine presenti in alcuni agenti volatili e facili da inalare, come pollini, polvere, peli di animali domestici. Non dimentichiamo però che anche insetti, muffe ed acari sono responsabili dell’asma allergica.

In presenza di questi fattori nell’ambiente, la gran parte delle persone non manifesta problemi; i soggetti allergici, invece, subiscono una reazione anomale del proprio sistema immunitario.

Tra gli allergeni da inalazione più comuni vi sono i pollini di piante come le graminacee, le urticacee (parietaria), le composite (artemisia, solidago), le cupressacee (cipresso), e le altre piante ad alto fusto (betulla, nocciolo).

Altri allergeni sono presenti negli alimenti e scatenano la reazione dell’organismo in seguito ad ingestione. La reazione anomala del sistema immunitario si verifica probabilmente per una predisposizione genetica ed ereditaria.

Sintomi

I sintomi più caratteristici dell’asma sono:

• Colpi di tosse spesso violenti e generalmente secchi, soprattutto al mattino e di notte.

• Mancanza di respiro o dispnea (respiro affannoso).

• Senso di oppressione al torace.

• Respiro sibilante, con presenza di fischi e gemiti.

Disturbi del sonno.

• Difficoltà a svolgere le normali azioni quotidiane e le attività fisiche più impegnative.

I sintomi variano molto da persona a persona: non tutti i soggetti asmatici devono per forza manifestare questi sintomi. La diagnosi dell’asma è affidata al medico allergologo, che indica il trattamento farmacologico più idoneo per lo specifico soggetto.

Rimedi naturali

Sicuramente una strategia utile è evitare di esporsi alle sostanze allergizzanti: nel caso di allergeni alimentari è bene evitare gli alimenti considerati incriminati.

Per trattare i sintomi sono disponibili diversi prodotti naturali, tra cui l’elicriso, che ha proprietà antistaminiche, antinfiammatorie ed espettoranti. Molto validi sono anche i gemmoderivati di ribes nero, che ha una azione cortison-like, senza gli effetti negativi del cortisone; non va usato in chi soffre di ipertensione.

La lantana è consigliabile in caso di senso di costrizione e bronchite associata all’asma. L’ontano nero si comporta come il ribes, soprattutto nei casi di pleuriti. Anche i Fiori di Bach e i Fiori Australiani rappresentano un valido aiuto in caso di asma. Lo stesso vale per l’aromaterapia, che sfrutta le proprietà dell’olio essenziale di issopo (mucolitico e decongestionante), di mirto (espettorante e decongestionante); di niaoly (ottimo anche per i bambini).

Non dimentichiamo l’omeoterapia: in caso di asma si consigliano l’assunzione di Aralia racemosa 5 CH, Arsenicum album 15 CH, Antimonium tartaricum 5 CH.


Vedi altri articoli su: Allergie e intolleranze | Rimedi Naturali | Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *