Massaggio Gua Sha

Massaggio Gua Sha: benefici e consigli sulla tecnica giapponese

Avere una pelle giovane, luminosa e distesa è il sogno di tutte le donne, specialmente quando e se non si hanno più 20 anni. In nostro soccorso, per fortuna, arriva una nuova tecnica di massaggio facciale

Il massaggio Gua Sha è un’antica usanza che viene dall’Oriente, diffusa prevalentemente in Cina e in Giappone. Sta spopolando anche in Europa da qualche anno, principalmente grazie alla “pubblicità” delle star di Hollywood (lo adorano celebrity come Gwyneth Paltrow ed Elle MacPherson).

Questa tipologia di massaggio facciale tonificante, effetto lifting e antirughe, affonda le sue radici in Asia e fa parte del vasto repertorio della Medicina Tradizionale Cinese sin dal 600 d.C. Letteralmente “Gua” significa strofinare, mentre “Sha” sta a significare l’arrossamento che appare sulla pelle durante e dopo il trattamento.

Cosa si utilizza

Lo chiamano “botox naturale” per la sua capacità di far apparire il viso più giovane e glow in modo praticamente immediato, con pochi semplici gesti. In sostanza, si tratta di un massaggio del viso con pietre e cristalli: fortunatamente molto facili da reperire anche online. Beauty tools dalle mille proprietà benefiche per la bellezza e la salute della pelle.

Le pietre utilizzate sono prevalentemente la giada e il quarzo rosa. Il massaggio può essere eseguito sia sul corpo che sul viso, naturalmente con modalità e intensità diverse. Alle proprietà puramente estetiche se ne abbinano altre legate all’aspetto spirituale, aspetto importante nella medicina orientale. Secondo la tradizione, infatti, in questo modo l’organismo si libera di tutte le infiammazioni e le tensioni, emotive e muscolari. Inoltre, il massaggio Gua Sha è in grado di agire a livello profondo su circolazione linfatica e sanguigna, eliminando i gonfiori.

Entriamo nel dettaglio e conosciamo meglio la tecnica del massaggio Gua Sha.

Massaggio Gua Sha: come fare il massaggio effetto botox che viene dall’Oriente

Per eseguire al meglio il massaggio Gua Sha è fondamentale per prima cosa detergere bene il viso e asciugarlo con un panno pulito. Dopodiché, si procede applicando qualche goccia di olio – a propria scelta, tenendo conto delle proprie esigenze specifiche – su viso e collo, a partire dalla fronte scendendo verso il basso, assecondando la direzione del fluido linfatico. In questo modo, pelle, muscoli e tessuti si preparano al massaggio Gua Sha con le pietre.

Le pietre vanno riscaldate strofinandole tra le mani. Si parte dal collo, più precisamente, dall’angolo esterno della mascella vicino ai lobi delle orecchie. Effettuando sfioramenti molto lievi si procede verso le clavicole, ripetendo questo movimento 3-5 volte. Si va avanti passando alla zona mento, effettuando movimenti con le pietre dal centro del mento verso i lobi delle orecchie. Il tutto va sempre ripetuto 3-5 volte.

Ultimata questa fase si passa alla bocca, spostando di nuovo la linfa mediante lo sfregamento delle pietre verso l’alto, fino alle orecchie. Per le guance si procede in modo simile, facendo movimenti ampi dal lato del naso fino al centro delle orecchie.

Le aree più delicate da trattare

Una delle aree più delicate da massaggiare è quella degli occhi. Si parte dal naso sino ad arrivare all’angolo laterale dell’occhio, procedendo poi con molta delicatezza nell’area orbitale. Questa tecnica è un toccasana per drenare e sgonfiare la zona del contorno occhi, minimizzando inestetismi come borse sotto gli occhi e occhiaie, molto diffuse tra noi donne. Si procede così anche nella zona del terzo occhio, ossia quella tra le sopracciglia, fino all’attaccatura dei capelli e, ancora, dal centro della fronte fino alle tempie.

Com’è facile intuire, si tratta di un procedimento strutturato e complesso.Il nostro consiglio è di rivolgersi a dei professionisti del Gua Sha, per poter godere al meglio di questo trattamento che prevede tantissimi vantaggi, sia per la bellezza della nostra pelle che per il benessere dello spirito. Una vera e propria coccola che ognuna di noi dovrebbe provare almeno una volta nella vita.

I benefici del massaggio Gua Sha

Ed eccoci ai benefici del massaggio Gua Sha. Naturalmente, agendo questa tipologia di massaggio sui linfonodi, uno degli aspetti positivi più importanti è quello legato agli occhi gonfi e stanchi, e anche al gonfiore del viso dovuto a un cattivo sistema linfatico. Il massaggio attiva i muscoli e stimola l’intero sistema, grazie ai movimenti effettuati dal centro del viso verso l’esterno.

L’organismo si libera dalle tossine e viene purificato. Le rughe e i segni d’espressione risultano minimizzati o addirittura eliminati. La pelle appare più tonica, in quanto il massaggio Gua Sha previene, tra le altre cose, anche il rilassamento cutaneo tipico dell’avanzare dell’età. Il viso diventa più luminoso e la grana della pelle si mostra più uniforme, le imperfezioni tipiche delle pelli impure e acneiche si riducono, così come eventuali macchie scure e vecchie cicatrici. Il massaggio Gua Sha, inoltre, favorisce la penetrazione dei prodotti che applichiamo solitamente sul viso per la nostra skincare routine, potenziandone l’effetto.

Non è un caso se il massaggio Gua Sha viene definito il botox naturale d’Oriente. Questa tecnica, se effettuata in modo professionale da personale preparato, è davvero in grado di migliorare visibilmente l’aspetto della nostra pelle, rivelandosi una valida alternativa ai filler e a tutti quei trattamenti di medicina estetica mirati a tonificare, rassodare e levigare la pelle.

Svantaggi, ci sono?

Questo trattamento viso non presenta alcun tipo di svantaggio. Le pietre di giada e di quarzo che vengono utilizzate, infatti, si trovano facilmente anche online oltre che nei negozi specializzati, ed è possibile inoltre frequentare un corso per imparare a praticare da sole questo tipo di massaggio che, a oggi, è sicuramente uno dei più gettonati tra chi se ne intende di massaggio facciale e nondimeno di automassage viso.

L’unico inconveniente che potrebbe verificarsi è quello legato a un arrossamento eccessivo, ragion per cui specialmente se si ha una pelle particolarmente sensibile e reattiva, molto delicata, sarebbe preferibile ricorrere sempre al supporto di professionisti qualificati.



Trattamenti di bellezza viso per la festa della donna
Skincare

Trattamenti di bellezza viso per la festa della donna

Massaggio al viso: tutte le tipologie dell'auto-massage
Skincare

Massaggio al viso: tutte le tipologie dell’auto-massage

Spugna Konjac: tipologie e consigli sulla beauty routine
Skincare

Spugna Konjac: tipologie e consigli sulla beauty routine

Diamond mask: benefici, ogni quanto farlo, costo
Skincare

Diamond mask: benefici, ogni quanto farla, costo

Rullo di giada: come usarlo e quale pietra scegliere
Skincare

Rullo di giada: come usarlo e quale pietra scegliere

Remise en forme post abbuffate: i trattamenti più efficaci
Skincare

Remise en forme post abbuffate: i trattamenti più efficaci

Migliori prodotti coreani viso
Skincare

Migliori prodotti coreani viso

I trattamenti da fare per essere bellissima a Capodanno
Skincare

I trattamenti da fare per essere bellissima a Capodanno

Massaggio al viso: tutte le tipologie dell'auto-massage
Skincare

Massaggio al viso: tutte le tipologie dell’auto-massage

Una pratica da inserire assolutamente nella vostra beauty routine perché apporta numerosi benefici alla pelle. Scoprite come praticare l’auto-massage al viso a casa.

Leggi di più