abbronzatura

Come prolungare l’abbronzatura: prodotti e consigli

Suggerimenti, creme e altri rimedi per mantenere un corpo sempre “baciato dal sole” anche al rientro in città dopo le vacanze

Le vacanze sono alle porte e desiderate conoscere tutti i segreti per mantenere la tintarella faticosamente conquistata anche quando sarete di ritorno in città?

La pelle si abbronza perché il sole attiva un processo di difesa che stimola la produzione di melanina, la cui produzione può essere stimolata utilizzando gli attivatori di abbronzatura, e il risultato è la colorazione dell’epidermide. L’epidermide è lo strato più superficiale della pelle e subisce un processo di rinnovo costante: l’abbronzatura dura normalmente quindi fra i sei e i dieci giorni a causa del naturale turnover cellulare.
Ecco qualche semplice consiglio che vi aiuterà a mantenere quell’aria sana e quel colorito acceso che tanto ricorda il mare e l’estate.

Esfoliazione

Esfoliare la pelle attraverso uno scrub è l’operazione che andrebbe fatta prima di partire per le vacanze, perché, in questo  modo, la cute sarà pronta a ricevere l’abbronzatura. Questo processo elimina le cellule morte così da assicurarvi che ogni cellula dell’epidermide sia all’inizio del proprio ciclo di vita.


Protezione

Applicare una protezione solare non solo protegge dai dannosi raggi UV, ma aiuta ad ottenere un colorito uniforme e duraturo. Se vi scottate infatti le cellule danneggiate tenderanno a esfoliarsi più velocemente. Assicuratevi di usare una protezione ad ampio spettro che vi protegga dai raggi UV-A e UV-B e riapplicate spesso durante la giornata. Una buona abitudine sarebbe assumere integratori a base di beta carotene e licopene a partire da venti giorni prima dell’esposizione, proseguire durante il periodo di vacanza e continuare anche due settimane dopo essere tornati. Forniscono alla pelle i nutrimenti necessari e i beta caroteni stimolano la produzione di melanina, così da ottenere un colorito più intenso e una protezione maggiore dai raggi UV.

Idratazione

Gli scienziati ritengono che l’acqua aiuti a prolungare la vita delle cellule, quindi bevete il più possibile, anche due litri al giorno. La frutta estiva, meloni e angurie, hanno un elevato contenuto d’acqua e sono dei perfetti alleati per la tintarella. Inoltre è importante prevenire l’esfoliazione della pelle applicando una crema idratante: in questo modo la pelle resterà compatta e morbida. L’ideale sarebbe applicare la crema anche la mattina appena alzate, prima della protezione. Dopo l’esposizione preferite un idratante specifico doposole perché, oltre ad ammorbidire la pelle, questi prodotti contengono anche sostanze come il gel di aloe e la calendula che rinfrescano e leniscono i rossori.

In doccia

Utilizzare sempre detergenti non aggressivi, per esempio a base di erbe o di estratti naturali, delicati sulla cute. Non devono provocare arrossamenti ed irritazioni che potrebbero ridurre la tintarella faticosamente conquistata in spiaggia.

Autoabbronzante

Usare un doposole con qualche goccia di autoabbronzante è un’ottima idea per raggiungere prima il colore ideale e prolungare l’abbronzatura anche quando inizia a sbiadire. E non dimenticate il viso: è la prima area del corpo che perde colore, assicuratevi quindi di usare un prodotto che contenga pigmenti colorati per mantenere quell’aspetto “baciata dal sole”. Un altro trucco è usare una polvere, un olio o una crema viso o corpo con un tocco di illuminante per esaltare il colorito raggiunto.

Da evitare

Una buona abitudine sarebbe evitare di depilarsi con la ceretta perché con lo strappo vengono via non solo i peli ma anche le cellule morte, preferite quindi altri metodi più dolci. Il cloro e l’aria condizionata non sono amici dell’abbronzatura, perché hanno un effetto sbiancante e disidratano la pelle. Infine, sotto la doccia, ricordatevi di usare prodotti specifici, non schiumogeni ma piuttosto a base oleosa.

Da mettere in pratica

Mangiare alcuni tipi di cibi può aiutare a sviluppare melanina e a mantenere l’abbronzatura. Tra questi le carote e le albicocche hanno proprietà che fissano la melanina nel corpo prolungando così la tintarella. Quindi ricordate sempre che d’estate una carota o un’albicocca al giorno saranno di grande aiuto alla vostra abbronzatura. Inoltre esistono diversi tipi di integratori, a base di vitamine e sali minerali, che aiutano la produzione di melanina e che si possono assumere per lunghi periodi, per esempio per tutti i mesi estivi.



Acido ialuronico alle labbra: le iniezioni sono permanenti?
Skincare

Acido ialuronico alle labbra: le iniezioni sono permanenti?

Borse e occhiaie? Ecco i migliori patch in circolazione
Skincare

Borse e occhiaie? Ecco i migliori patch in circolazione

Carbossiterapia: benefici, risultati, costo e controindicazioni
Skincare

Carbossiterapia: benefici, risultati, costo e controindicazioni

Skincare

Pelle sensibile come curarla

Skincare

Tutto quello che dovete sapere sul retinolo e sugli effetti sulla pelle

Skincare

5 consigli su come affrontare il tempo che passa

Radiofrequenza, ringiovanire senza bisturi si può
Skincare

Radiofrequenza, ringiovanire senza bisturi si può

Biorivitalizzazione, che cos'è e come si pratica presso i centri Dr Lips
Skincare

Biorivitalizzazione, che cos’è e come si pratica presso i centri Dr.Lips

Beauty tips salva ambiente: le abitudini che fanno bene alla pelle e al pianeta
Skincare

Beauty tips salva ambiente: le abitudini che fanno bene alla pelle e al pianeta

Essere belle e preoccuparsi per la salvaguardia del pianeta? Non solo è possibile, ma bastano pochi semplici accorgimenti. Scopri quali.

Leggi di più