Smalti nude: i toni naturali per la primavera 2015

La primavera si tinge di toni naturali sulle unghie. Anche sulle mani delle celebrities, lo smalto dona un look bon ton e non passa mai di moda. Quali sono le tonalità più gettonate? Che finish scegliere?

Questa primavera 2015 sarà caratterizzata dal ritorno dei colori naturali, soprattutto in fatto di unghie. Sono infatti le tonalità più nude, rosate e naturali che fanno la loro ricomparsa confermandosi come trend primaverile. Mai banali, con una vasta gamma di colori e finish tra cui scegliere e adatti a tutti i tipi di unghie: corte, medie o lunghe, squadrate a mandorla o stondate. Insieme al ritorno dei toni naturali non possono mancare le nail art, con toni più dark per creare contrasto o con accessori o smalti scintillanti e glitterati.

Le tonalità più gettonate

Smalto nude o naturale non significa necessariamente smalto invisibile o inesistente, ci sono molteplici tonalità che seppur naturali riescono a farsi notare e a donare alle unghie un look sofisticato, curato ed adatto a tutte le occasioni. Gli smalti nude più ricercati sono sicuramente quelli sulle tonalità del rosa, possiamo trovare toni che virano più al color carne, quelli più pastello o cipriati o ancora quelli più lattiginosi e viranti al bianco. Esempli di smalti nude nelle tonalità del rosa sono: il 294 Lady di Dior, il 493 Jade Rose di Chanel o il delicato Abstraict Rose di Yves Saint Laurent. Sono presenti anche brand con prezzi medi come OPI che vanta una gamma molto vasta di tonalità nude rosate o più a buon mercato come i due marchi tedeschi low cost Essence e Catrice che hanno una linea dedicata appositamente a queste tonalità (The Nudes e Ultimate Nudes).

Nella gamma di toni naturali o nude, afficancano il rosa colori come: il panna o crema, il bianco o marroncini e beige – chiari simil color biscotto, o ancora più scuri come il taupe o il color caffèlatte. Ideali per tutte le occasioni sono sicuramente gli smalti Collistar della linea CC smalto correzione colore, quattro colori (Nude, Avorio, Cameo, Biscotto) per avere una manicure perfettamente curata.

Se è un nude con un po’ più di colore quello che cercate bisogna puntare sulla linea di smalti L’Oréal, denominata Les Blancs, una gamma di smalti a base bianca lattiginosa che vira a sfumature nude e pastello. Le tonalità nude sono un must anche sulle passerelle e anche star prediligono i toni naturali sulle unghie in molteplici occasioni, un esempio sono le cantanti Rihanna e Lana dal Rey o attrici come Anne Hathaway.

Quale finish scegliere?

Così come le tonalità, molteplici sono anche i finish: creme o satin per un look bon ton, glitterato per dare maggiore luminosità alla manicure, e matt che non è mai banale. Un esempio di smalti in tonalità naturali e pastello con finish opaco è sicuramente una delle ultime linee di ZOYA denominata Naturel Satins, che si compone di sei smalti totalmente con finish matt che passano da tonalità come il rosa pastello a taupe o lilla. Sei smalti che possono rispondere a parecchi giusti o esigenze.

Se invece quello che cercate è un finish lucido e più sofisticato, la nuovissima linea di PUPA Milano, Satin Nudes è quello che fa per voi; anche in questo caso sei tonalità di smalto, totalmente nuove e con un finish leggermente satin. Sono presenti colori più chiari come bianco latte avorio, nude rosati, cipriati, beige e rosa confetto.

Nail art da abbinare

Anche gli smalti nude, all’occorrenza, possono necessitare di una nail art. Con top coat glitter o in flakes si va sul sicuro, applicati su tutte le unghie o solo sull’anulare e pollice per un’accent manicure che non passa inosservata. Se siete alla ricerca di una nail art decisa e d’impatto puntante sul nero, anche qui con un accent manicure o semplicemente creando qualche dettaglio che andrà a contrastare e a rendere più deciso il vostro stile.  Altre soluzioni sono le borchie o anche dette studs, o ancora i water decals, ovvero i tatuaggi per le unghie. Essi si attivano con l’acqua e una volta fissati con l’abituale top coat non si rimuoveranno finché non andrete a cambiare smalto con l’aiuto del solvente.

Da non dimenticare ovviamente, altri brand, alcuni venduti esclusivamente online che propongono degli smalti nelle tonalità più naturali davvero interessanti e invitanti, è il caso di Deborah Lippman, di Butter London, Essie.



Unghie finte le migliori, quanto durano e consigli
Manicure

Unghie finte: le migliori, quanto durano e consigli

Unghie Peach panna, lo smalto che dona a tutte le carnagioni
Manicure

Unghie peach panna, lo smalto che dona a tutte le carnagioni

Manicure russa, cos'è e differenza con la manicure tradizionale
Manicure

Manicure russa, cos’è e differenza con la manicure tradizionale

Milky Menta Nails, tendenza colori unghie estate 2020
Manicure

Milky Menta Nails, tendenza colori unghie estate 2020

Mani e piedi da lockdown come riportarli al top con i prodotti giusti
Manicure

Mani e piedi da lock-down: come riportarli al top con i prodotti giusti

Bubble Nails, nuova tendenza del 2020
Manicure

Bubble nails, nuova tendenza del 2020

Come fare il semipermanente unghie a casa
Manicure

Come fare il semipermanente unghie a casa

Manicure

Black is the new black: lo smalto nero è tornato

Unghie finte le migliori, quanto durano e consigli
Manicure

Unghie finte: le migliori, quanto durano e consigli

Tutto quello che c’è da sapere sulle unghie finte: quali sono le migliori, quanto durano di solito e tutti i consigli per la manutenzione.

Leggi di più