Emma Watson

Come truccarsi per l’ufficio: il make up perfetto

Veloce, semplice e professionale: il make up da giorno per il lavoro deve essere facile da realizzare e a lunga tenuta, ma senza rinunciare a un tocco glamour

Il make up più difficile da scegliere e da realizzare? Senza dubbio quello per l’ufficio. Nessun paradosso: il trucco per il giorno, e per il contesto lavorativo in particolare, deve essere pratico, semplice e veloce e allo stesso tempo regalare un’allure fresca, naturale ed elegante. Un insieme di caratteristiche che rappresenta una vera e propria sfida anche per i make artist di professione. Mission impossible, dunque? Assolutamente no: con alcuni piccoli accorgimenti, come scegliere una buona base e preferire colori naturali e prodotti waterproof e a lunga tenuta, è possibile essere belle e garbatamente seducenti anche al lavoro.

Viso: pelle perfetta e luminosa

Il segreto di un buon make up per ufficio è senza dubbio la base: un viso fresco e riposato, con le imperfezioni nascoste e la pelle luminosa, è il miglior biglietto da visita in qualsiasi circostanza e, a maggior ragione, con il capo e i colleghi e davanti ai clienti. Il risultato deve essere assolutamente naturale, ragione per cui gli eccessi sono vietati, in favore di un trucco che assecondi la reale tonalità della carnagione e copra eventuali difetti.

Chi ha la pelle chiara come l’attrice Ginnifer Goodwin, Biancaneve/Mary Margaret Blanchard nella serie tv C’era una volta, dunque, può ravvivare il proprio incarnato niveo con la crema colorata idratante con Moisture Surge Tinted Moisturizer SPF15, leggera e dall’effetto naturalmente coprente, oppure con il fondotinta liquido opacizzante a lunga tenuta Stay-Matte Oil-Free Makeup, entrambi Clinique. Per poi dare un tocco di colore agli zigomi con un blush, come Kiko Velvet Touch Creamy Stick Blush, nel pratico formato in stick da tenere in borsetta.

Nel caso di una carnagione mediterranea come quella di Elisabetta Canalis, invece, la base deve essenzialmente uniformare il colorito e mascherare eventuali macchie e imperfezioni, in modo naturale e senza appesantire. Un risultato che si può ottenere con il fondotinta uniformante correttore Maybelline Affinitone o con “il trattamento perfezionante di luminosità effetto pelle nuda Dior Diorskin Nude® BB Cream.

Per chi ha la pelle grassa e che tende a diventare lucida, infine, per il make up da ufficio (e non solo) è irrinunciabile la cipria, per esempio quella compatta satinata trasparente Chanel Poudre Universelle Compacte, da portare sempre con sè e da utilizzare all’occorrenza per un ritocco al volo.

Occhi: sguardo naturale e ciglia in primo piano

Per ciò che concerne lo sguardo, il make up da ufficio deve avere tre requisiti fondamentali: veloce da realizzare, di lunga durata con poca o nessuna manutenzione ed elegante.

Kate Middleton, per esempio, quando è chiamata a presenziare a eventi che si tengono di giorno e nelle occasioni informali opta per un trucco semplicissimo, con poco ombretto sfumato sulla palpebra superiore (nelle nuance del rosa o intonato con il capo principale dell’outfit), un tratto di matita nera a delineare la rima degli occhi e mascara a definire le ciglia sopra e sotto. Un look basico ma assolutamente perfetto, da copiare con gli ombretti Estée Lauder Pure Color Instant Intense EyeShadow Trio, caratterizzati da una formula ad aderenza totale della durata di 10 ore, la matita dai riflessi metallici e brillanti Sisley Paris Phyto-Khol Perfect e il mascara Deborah Milano 24Ore Absolute Volume, che può essere applicato più volte senza che si creino grumi.

A effetto nudo è invece il make up sfoggiato in più occasioni da Emma Watson, che si può realizzare con la penna illuminante Yves Saint Laurent Touche Eclat, un tratto di matita sulla palpebra superiore e mascara. Più evidenti, anche se sempre discreti ed eleganti, sono i look scelti dalle icone di stile made in Italy Monica Bellucci e Maria Elena Boschi per presenziare rispettivamente al photocall di Le Meraviglie a Cannes e alla canonizzazione di Papa Giovanni Paolo II e Papa Giovani XXIII. L’attrice umbra infatti ha optato per un trucco stile smokey eyes sulle tonalità del marrone, da copiare con la palette di ombretti ultra sottile (ideale da borsetta) Marc Jacobs Style eye-con no. 7 The Lolita, la matita occhi Pupa Pupart Smoky Eye Pencil e il mascara Maybelline Big Eyes, mentre il ministro del governo Renzi ha sfoggiato occhi perfettamente disegnati da un tratto di eyeliner nero, ‘alleggeriti’ da un ombretto opalino e da ciglia definite in modo naturale. Un make up chic, per realizzare il quale si possono utilizzare il Mac Cosmetics Maleficent Penultimate Eye Liner, l’ombretto occhi in gel Essence Eye Sorbet e il mascara DeBBY Volume Experience Waterproof.

Labbra: gloss o rossetto?

Nel make up per ufficio le labbra possono essere lasciate al naturale, avendo cura però di mantenerle idratate per evitare antiestetiche (e dolorose) screpolature, per esempio con il burro di cacao Labello Soft Rosé, oppure truccate con gloss o rossetto, seguendo una sola, fondamentale, regola: nessuna esagerazione. No dunque a brillantini e/o colori troppo accesi, così come no al doppio focus occhi e labbra: se i primi sono già protagonisti, meglio lasciare le seconde al naturale o, al più, optare per un lucidalabbra o un rossetto effetto nudo.

Ma come regolarsi in concreto? Per esempio prendendo spunto da Gisele Bundchen, che allo sguardo con ciglia in primo piano sceglie di abbinare un gloss molto naturale, come Dior Addict Gloss Offshore, e da Maggie Gyllenhaal, vera e propria maestra in fatto di rossetti. L’attrice statunitense, sorella del sex symbol Jake Gyllenhaal, non rinuncia mai al lipstick e regala ogni volta piccole grandi lezioni di stile, come all’inaugurazione del BAMcinemaFest di New York, dove si è presentata con un make up occhi minimal, giocato sulle tonalità dell’oro, abbinato a un rossetto mat in una nuance di rosso virata al fucsia, da copiare con il lipstick opaco-satinato a lunga tenuta Deborah Milano Atomic Red Mat.



Pennelli trucco, usi e forme
Make up

Pennelli trucco, usi e forme

Makeup leggero per coprire l'acne
Make up

Makeup leggero per coprire l’acne

I colori dell'autunno nel make-up
Make up

I colori dell’autunno nel make-up della stagione

Rossetto a prova di mascherina, quali scegliere
Make up

Rossetto a prova di mascherina, quali scegliere

Trucco semipermanente, pro e contro
Make up

Trucco semipermanente, pro e contro

Come mi trucco per andare a scuola
Come mi trucco

Come mi trucco per andare a scuola

Come truccarsi con la mascherina
Come mi trucco

Come truccarsi con la mascherina

Armocromia come truccarsi con i colori giusti
Make up

Armocromia: come truccarsi con i colori giusti

Crioterapia estetica cos'è, costo e controindicazioni
Bellezza

Crioterapia estetica: cos’è, costo e controindicazioni

Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla crioterapia estetica, dai benefici alle controindicazioni, passando per i costi.

Leggi di più