Shampoo secco controindicazioni e benefici

Shampoo secco: controindicazioni e benefici

Lo shampoo secco è un prezioso alleato dei capelli quando il tempo scarseggia: i pro e i contro di un rimedio veloce ed efficace

Lo shampoo secco è un alleato prezioso quando manca il tempo. Si tratta di un rimedio veloce ed efficace: pro e contro

Lo shampoo secco

I ritmi sono sempre più frenetici e noi siamo sempre più di corsa. Un alleato prezioso della beauty routine quando il tempo scarseggia è lo shampoo secco. A volte, per mancanza di tempo e in casi di emergenza, può aiutare dando una parvenza di capelli puliti; ovviamente l’utilizzo deve essere occasionale e non può di certo sostituire il lavaggio tradizionale della chioma con shampoo e balsamo. Lo shampoo secco, infatti, è solo un’alternativa al lavaggio classico perché non pulisce la cute, ma toglie temporaneamente l’effetto unto assorbendo il sebo in eccesso.

Cos’è lo shampoo secco

Lavare i capelli di continuo non fa bene. Il sebo, prodotto naturalmente dalla chioma, protegge il capello. Fare lavaggi frequenti porta via questi oli così vitali. Una valida soluzione per sostituire occasionalmente i lavaggi tradizionali è lo shampoo secco. Lo shampoo a secco si chiama così perché si utilizza senza acqua. Questo tipo di prodotto si avvale delle polveri contenute al suo interno ed è in grado di assorbire gli oli in eccesso prodotti dai capelli. In commercio si possono trovare in due forme: spray o polvere libera.

Come si usa lo shampoo secco

Pur essendo un trattamento da eseguire occasionalmente, è importante farlo bene e rispettando alcune semplici regole. Innanzitutto lo shampoo secco non va applicato sui capelli bagnati: la chioma deve essere asciutta. Si spruzza un po’ di prodotto sulle zone critiche, come radici e lunghezze se necessario. Dopodiché si pettinano i capelli per distribuire meglio lo shampoo e infine si rimuove quello in eccesso con una spazzola o con il phon. I prodotti moderni non lasciano residui e le chiome risulteranno morbidissime. Questa tipologia di trattamento può essere effettuata su tutti i tipi di capelli, anche su quelli colorati, senza che la tinta si opacizzi. Vanno però seguiti alcuni accorgimenti che vi spiegheremo di seguito.

I pro dello shampoo secco

Come abbiamo detto, lo shampoo secco è un’alternativa validissima qualora non abbiate tempo per lavarvi i capelli in modo tradizionale. Nel giro di una spruzzata, poi, elimina quell’effetto unto assorbendo il sebo in eccesso grazie alle sue polveri. In pochi minuti i vostri capelli avranno una parvenza di pulito, risultando morbidi e voluminosi. Il ‘pro’ principale, dunque, è quello di essere un ottimo alleato quando si ha poco tempo per dedicarsi alla cura dei capelli. Ma ce ne sono anche altri: rinfresca la chioma, toglie l’effetto appiccicoso e lascia una fragranza gradevole sui capelli. Inoltre, i prodotti in commercio ora, sono davvero super efficaci e non lasciano alcun residuo. Infine, un altro punto a favore di questo trattamento, è la possibilità di creare un prodotto naturale in casa con cui ottenere lo stesso effetto. Senza dimenticare che è comodissimo da portare in borsa o in valigia per un viaggio.

Lo shampoo secco fatto in casa

Un grande classico del fai da te, il rimedio della nonna per eccellenza, è lo shampoo secco con il borotalco. Vi basterà mettervi a testa in giù nel lavandino, cospargere la testa di borotalco e massaggiare con le dita; poi rimuovetelo servendovi di un asciugamano e di una spazzola per togliere quello in eccesso (o, per essere più sicure, usate il phon). Altre alternative naturali sono il bicarbonato di sodio e la maizena (nota anche come amido di mais). Per le donne con i capelli scuri, però, anche il bicarbonato e la maizena potrebbero lasciare un alone biancastro sui capelli. Per loro la soluzione ideale è creare uno shampoo secco con il cacao, mescolato alla maizena.

Chi può usarlo

Ma tutti possono usare lo shampoo secco? Non proprio. Questo trattamento che, lo ricordiamo, è solo un’alternativa allo shampoo tradizionale, può essere utilizzato anche da chi soffre di capelli grassi. Tuttavia è sconsigliato il suo uso dalle persone per hanno problemi di forfora. La quantità di prodotto che si accumula sulla cute, infatti, potrebbe peggiorare il livello di secchezza incentivando così la formazione della forfora.

Svantaggi del trattamento

Lo shampoo secco presenta però degli svantaggi. Non può ovviamente sostituire il lavaggio normale dei capelli perché, come detto, non deterge la cute. Pur non avendo degli effetti collaterali, è quindi meglio non abusarne. Inoltre potrebbe bloccare i pori e rendere il cuoio capelluto secco e causare la forfora. L’uso eccessivo del prodotto attiva poi le ghiandole sebacee che tendono ad espellere i grassi eccedenti per compensare la secchezza, e tutto ciò potrebbe, a sua volta, causare la dermatite seborroica, difficile da curare. Per di più, i capelli anche se sembrano più freschi, risultano opachi e privi di vita. Infine, il costo: lo shampoo secco costa più di un normale shampoo.

Effetti indesiderati

Tendenzialmente, lo shampoo secco non provoca particolari effetti indesiderati. Solitamente è ben tollerato da chi lo usa. Tuttavia, anche se raramente, in seguito al suo utilizzo, alcune persone possono accusare prurito o eccessiva secchezza del cuoio capelluto. In simili situazioni, è bene evitare di utilizzare nuovamente il prodotto. Inoltre, non si può escludere la presenza di eventuali allergie ad uno o più degli ingredienti che lo compongono.

Quando evitarlo

Ci sono alcune situazioni in cui lo shampoo secco va assolutamente evitato. Per esempio, in caso di ipersensibilità nota verso un ingrediente in esso contenuto o in presenza di patologie del cuoio capelluto (come per esempio la dermatite seborroica). In questo caso, infatti, vanno eseguiti trattamenti con prodotti specifici. L’uso dello spray, inoltre, è sconsigliato sui capelli secchi e troppo danneggiati, in presenza di ferite sul cuoio capelluto e in caso di malattie oncologiche e autoimmuni. Meglio evitare anche se si soffre di asma bronchiale o ipertensione polmonare e se si manifesta la forfora abbondante dopo il trattamento. Infine, è bene ricordare che lo shampoo secco non avrà un effetto visibile se sono stati utilizzati troppi prodotti di styling. Le persone tendenzialmente allergiche dovrebbero fare un piccolo test prima di applicare il prodotto, spruzzando una piccola quantità su un’area poco estesa della pelle e aspettare mezz’ora per eventuali reazioni.



Strappare i capelli bianchi
Hairstyle

Strappare i capelli bianchi: meglio tagliarli o strapparli?

Bigodini come metterli anche con capelli corti
Hairstyle

Bigodini: come metterli anche con i capelli corti

Lavare i capelli senza shampoo
Hairstyle

Lavare i capelli senza shampoo: ecco come lavarli

Bagno di colore: come colorare i capelli biondi e scuri
Hairstyle

Bagno di colore: come colorare i capelli biondi e scuri

Acconciature con foulard
Hairstyle

Acconciature con foulard: come mettere il foulard in testa

3 cose da sapere prima di tingersi i capelli in estate
Hairstyle

3 cose da sapere prima di tingersi i capelli in estate

5 acconciature per l'estate che potete fare da sole
Hairstyle

5 acconciature per l’estate che potete fare da sole

Capelli grassi cause e rimedi
Hairstyle

Capelli grassi: cause e rimedi per capelli e cuoio capelluto