Pedicure curativo fai da te, consigli e prodotti

Pedicure curativo fai da te, consigli e prodotti

Pedicure curativo fai da te: consigli su come farlo a casa e su quali sono i migliori prodotti da utilizzare per buoni risultati.

Spesso non si ha modo o possibilità di recarsi dal podologo, ma questo non vuol dire che non si possa ripiegare su un pedicure curativo fai da te. Naturalmente, il pedicure curativo – che è ben diverso dal pedicure estetico che facciamo di consuetudine dall’estetista o in autonomia casa – è esclusiva competenza del podologo e, specialmente in presenza di problematiche importanti, sarebbe preferibile rivolgersi sempre a persone qualificate. Tuttavia, seguendo tutti i passaggi in modo oculato e armandosi di buona volontà, strumenti e prodotti giusti è possibile ugualmente prendersi cura dei propri piedi anche da sole.

Ma procediamo con ordine. Cerchiamo di capire prima di tutto a cosa serve il pedicure curativo e a cosa pone rimedio, per poi addentrarci nel tema degli step da seguire per portare a termine il procedimento nel migliore dei modi. Parleremo anche di attrezzi “del mestiere” e prodotti che sono indispensabili per rendere efficace e performante il trattamento.

A cosa serve il pedicure curativo

Ci sono alcune differenze sostanziali tra il pedicure curativo e il pedicure estetico. Quest’ultimo, infatti, come il nome stesso suggerisce mira essenzialmente a migliorare l’aspetto dei piedi. Il trattamento, per opera di un’estetista specializzata, rende i piedi morbidi e ben idratati e, inoltre, durante la procedura ci si prende cura in principal modo delle unghie.

Il pedicure curativo, invece, interviene su problematiche anche importanti che portano fastidio e dolore a chi si sottopone al trattamento. Calli, duroni e unghie incarnite, infatti, possono essere davvero fastidiosi, rivelandosi perfino invalidanti nei casi peggiori e più critici.

Chi fa il pedicure curativo? A occuparsene di norma è un podologo o un’estetista esperta in podologia, che ha avuto modo di studiare le migliori tecniche per risolvere queste problematiche inerenti i piedi. Per questo, di norma è sconsigliato optare per il pedicure curativo fai da te, in quanto i passaggi da seguire sono tanti e c’è il rischio di farsi male e arrecare danni alla pelle e alle unghie. Tuttavia, è possibile farne una versione semplificata se non si hanno problemi troppo ingenti.

I passaggi da seguire per un buon pedicure curativo fai da te

Prima di tutto, è importante fare uno scrub piedi levigante e idratante. Lo scrub è un trattamento esfoliante, in grado di eliminare cellule morte e impurità.

Una volta ultimato lo scrub, si passa al taglio delle unghie. Sono sconsigliate le forbicine, meglio un tagliaunghie di precisione. Eventualmente, ci si può aiutare con la lima per accorciare le unghie prima del taglio e sistemare la forma. Attenzione: le unghie non dovrebbero mai essere troppo corte e non dovrebbero mai avere angoli troppo tondeggianti. In questo caso, infatti, il rischio che crescano incarnite è dietro l’angolo.

Passiamo ai calli e ai duroni, che il podologo elimina usando vari strumenti. Tra questi c’è perfino il bisturi, che deve essere maneggiato con cura e che è quindi altamente sconsigliato alle persone inesperte. Per eliminare i calli o comunque ammorbidirli, consigliamo di fare un pediluvio caldo con acqua, sale grosso e bicarbonato. Potete anche aggiungere degli oli essenziali profumati a vostro piacimento per rendere il trattamento più gradevole. Dopo il pediluvio, strofinate una pietra pomice sulle callosità più insistenti.

Ultimato anche questo passaggio, si procede con l’idratazione dei piedi. Esistono tantissime creme piedi idratanti e nutrienti da poter utilizzare in questa fase. L’applicazione costante e quotidiana di una crema piedi aiuta a prevenire calli e duroni. Se volete, completate il pedicure curativo con una passata di smalto indurente trasparente, che renderà le vostre unghie meno fragili e più compatte.

Gli attrezzi e gli strumenti da avere

Ovviamente, ci sono degli strumenti che rendono il procedimento per il pedicure curativo fai da te più semplice e garantiscono una resa migliore di altri. Non sono tanti, ma possono davvero fare la differenza. Il tagliaunghie, per esempio, è da preferire alle classiche forbicine per le unghie, in quanto ci consente di tagliarle in modo più preciso e ordinato. La pietra pomice è molto utile per i duroni e i calli, ma può essere sostituita da un’apposita raspa se la si preferisce.

Al posto del bisturi, per rimuovere le pellicine e spingere le cuticole si può usare un semplice bastoncino di arancio. Esistono, in commercio, tantissimi kit per il pedicure curativo fai da te. Alcuni di questi includono anche attrezzi specifici per lavorare sui talloni e i separadita per rendere più semplice la stesura dello smalto sulle unghie dei piedi.

Vi ricordiamo che, a prescindere da quali attrezzi scegliate, è fondamentale lavarli e disinfettarli sempre, dopo ogni utilizzo.

I prodotti immancabili

Lo scrub per i piedi, come abbiamo avuto modo di vedere insieme, è uno step imprescindibile per un buon pedicure fai da te curativo. Ne esistono di ottimi già pronti, ma è possibile anche prepararne uno a casa. Olio di mandorle dolci e zucchero di canna, per esempio, sono sufficienti per preparare uno scrub esfoliante e levigante, addolcente e nutriente.

Anche per quanto riguarda la crema piedi ci sono più possibilità di scelta, dai trattamenti specifici all’utilizzo di oli naturali con cui poter eseguire un massaggio distensivo e rilassante oltre che funzionale.

Per nutrire la pelle dei piedi in profondità è possibile anche fare, di tanto in tanto, delle maschere per i piedi. Ce ne sono di ottime in commercio, tra cui anche alcune con funzione esfoliante. Si presentano come calzini, vanno tenute ai piedi per alcune ore e nei giorni successivi è possibile assistere a una sorta di “muta”, come se tutte le cellule morte si staccassero lasciando spazio a una pelle perfettamente morbida e levigata. In alternativa, fate impacchi nutrienti con olio di cocco, aloe vera o burro di karitè. Applicateli in uno strato abbondante sui piedi e indossate al di sopra dei semplicissimi calzini di cotone. Tenete in posa tutta la notte e, al risveglio, i vostri piedi saranno come nuovi.

Se ci tenete alla salute delle vostre unghie, non dimenticate lo smalto indurente. Si tratta di uno smalto trasparente rinforzante, da usare come trattamento oppure come primo step per l’applicazione dello smalto. Con un utilizzo costante, le unghie dei piedi diventeranno più forti e tenderanno a sfaldarsi molto meno facilmente.



Burrocacao fai da te miele, rimpolpante o aloe vera
Bellezza fai da te

Burrocacao fai da te: miele, rimpolpante o aloe vera

Sopracciglia folte rimedi naturali e cura
Bellezza fai da te

Sopracciglia folte: rimedi naturali e cura

Ginnastica facciale, esercizi fai da te per tonificare il viso
Bellezza fai da te

Ginnastica facciale, esercizi fai da te per tonificare il viso

Labbra belle e voluminose con prodotti naturali
Bellezza fai da te

Labbra belle e voluminose con prodotti naturali

Come allungare le ciglia con prodotti naturali
Bellezza fai da te

Come allungare le ciglia con prodotti naturali

Come sbiancare i denti in modo naturale
Bellezza fai da te

Come sbiancare i denti in modo naturale

Idrolato di rosmarino: i benefici su pelle e capelli
Bellezza fai da te

Idrolato di rosmarino: i benefici su pelle e capelli

Lavare il viso con la quinoa i benefici e perché farlo
Bellezza fai da te

Lavare il viso con la quinoa: i benefici e perché farlo

Skincare post estate, come mantenere l'abbronzatura
Skincare

Skincare post estate, come mantenere l’abbronzatura

Skincare post estate: i consigli per mantenere l’abbronzatura e farla durare più a lungo con una beauty routine studiata ad hoc.

Leggi di più