Olio di cocco usi: benefici e utilizzo in cosmetica

Olio di cocco usi: benefici e utilizzo in cosmetica

Tutti gli usi dell’olio di cocco in ambito cosmetico: le proprietà e i benefici sulla pelle di viso e corpo e sui capelli.

Si sente parlare davvero spesso dell’olio di cocco e dei suoi mille usi, in quanto questo ingrediente viene ampiamente utilizzato sia in cucina che in ambito cosmetico. Merito delle sue indiscutibili proprietà e dei tanti benefici che esercita, parlando prettamente di bellezza, su pelle e capelli.

L’olio di cocco puro e biologico – sicuramente il migliore tra tutte le varianti disponibili in commercio – si trova facilmente in erboristeria e si può comprare ormai online con un semplice click. Possiamo definirlo un ingrediente molto “democratico” e multitasking: è utilizzabile sul viso, ma anche sul corpo e perfino sui capelli.

Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere sugli usi dell’olio di cocco su viso, corpo e capelli: quali sono proprietà e benefici di questo portentoso olio naturale, come si presenta e tanti modi per sfruttarne le potenzialità.

Le proprietà

L’olio di cocco si estrae dalla polpa della noce di cocco, frutto della palma da cocco conosciuto praticamente ovunque ma diffuso specialmente in India, Indonesia e Filippine.

Si tratta di un olio caratterizzato da un’altissima concentrazione di acidi grassi essenziali (in primis acido caprico e acido caprilico) e di acido laurico, tutti attivi che presentano proprietà antiossidanti ma anche antimicotiche e antifungine. 

La caratteristica dell’olio di cocco è che, a una certa temperatura, si solidifica. L’olio di cocco puro, infatti, si presenta come un burro molto denso già al di sotto dei 15 C°. Per utilizzarlo basta scaldarlo tra le mani oppure a bagnomaria, cosa che è opportuno fare per tutti i suoi usi cosmetici.

Olio di cocco: gli usi per il viso

Gli usi dell’olio di cocco per il viso sono davvero tantissimi. Non a caso è uno degli ingredienti più ricorrenti quando si tratta di preparare ricette di bellezza fai da te come maschere o scrub. Sulla pelle, infatti, esercita tantissime proprietà benefiche. Può aiutare contro le rughe, per esempio, e più in generale a migliorare lo stato di secchezza di una pelle secca, mista, sensibile e irritata oppure matura.

In linea di massima, l’olio di cocco va bene per tutti i tipi di pelle. Attenzione, però, all’acne: questo ingrediente è infatti potenzialmente comedogeno, ossia rischia di occludere i pori. Ciò non vuol dire che chi ha una pelle impura non deve usarlo, ma bisogna sempre ricordarsi di risciacquarlo per bene.

Uno dei principali usi cosmetici dell’olio di cocco è quello di struccante. Adoperatelo per la fase oleosa della vostra doppia detersione: riuscirete a rimuovere anche il make up più ostinato.

Basta scaldarne una piccola quantità tra le mani e farlo sciogliere, massaggiandolo su tutto il viso inclusi gli occhi. Questi potrebbero appannarsi, ma niente paura perché si tratta di un effetto momentaneo. A massaggio ultimato, rimuovete il tutto con dei dischetti di cotone.

Per le rughe, usate l’olio di cocco come plus per la vostra crema antirughe abituale. Aggiungetene una piccolissima quantità per trasformare la texture e renderla ancora più ricca e nutriente.

Potete usare l’olio di cocco anche per rinforzare le ciglia. Per farlo utilizzate un vecchio scovolino imbevuto, da passare sia sulle ciglia che sulle sopracciglia.

Un altro utilizzo dell’olio di cocco sul viso è quello di balsamo labbra. Per labbra idratate, lisce e vellutate, applicate con il dito una piccola quantità di olio di cocco. Riuscirete a creare una sorta di effetto barriera che terrà le vostre labbra al riparo dagli agenti esterni.

Come usare l’olio di cocco sul corpo

Essendo molto nutriente e idratante, l’olio di cocco si può adoperare anche sul corpo per ritemprare le zone di secchezza. Per esempio, utilizzatelo per le mani se le avete secche e screpolate, specialmente durante il periodo freddo oppure in questo particolare momento in cui ci ritroviamo spesso a igienizzarle con prodotti a base alcolica.

Sfruttate l’olio di cocco anche per la manicure, per ammorbidire le cuticole e per fare una coccola di bellezza alle unghie fragili e che si spezzano. L’olio di cocco, infatti, rende le unghie più forti e robuste se applicato a mo’ di impacco con cadenza regolare.

L’olio di cocco si può applicare su gambe, pancia e braccia, ovunque si abbiano problemi di pelle secca. Usatelo dopo la doccia, a mo’ di burro nutriente, e vi renderete conto che con un’applicazione costante la pelle apparirà più elastica ed eventuali smagliature meno evidenti.

Tra gli usi dell’olio di cocco, c’è anche quello di lenitivo post depilazione in quanto è un ottimo rimedio per le irritazioni da rasoio, quindi da usare subito dopo. I rossori si riducono all’istante dopo rasoio o ceretta e le irritazioni scompaiono più velocemente. D’altronde, è altamente lenitivo, nutriente e idratante. Il fatto che combatta anche eventuali infezioni rappresenta un valore aggiunto.

Olio di cocco e capelli

L’olio di cocco è un vero e proprio elisir di bellezza per i nostri capelli. Grazie alle sue virtù nutrienti e idratanti, aiuta a riparare i capelli secchi e danneggiati. Può essere molto utile specialmente in caso di capelli tinti e decolorati o comunque chimicamente trattati proprio per le sue proprietà ricostituenti.

L’ideale, per godere a pieno dei suoi benefici, è adoperarlo a mo’ di impacco, da lasciare in posa per diverse ore o ancor meglio per tutta la notte. Dopo aver lasciato agire l’olio, risciacquate i capelli con attenzione (anche 2 volte se necessario) per eliminarne ogni traccia. La vostra chioma sarà morbida, districata e idratata.

Attenzione: l’olio di cocco può risultare pesante sui capelli fini, quindi va adoperato con cautela e sempre in piccole dosi. Il rischio è che i capelli si appesantiscano e che si sporchino più velocemente e facilmente del normale.

Questo olio naturale è utilizzato anche per miscelare l’henné, in quanto fissa il pigmento e fa sì che il colore si mostri più brillante e intenso. Uno degli usi dell’olio di cocco meno conosciuti, ma decisamente da non sottovalutare!

Provate, infine, a utilizzare l’olio di cocco sui capelli se avete problemi di forfora. Grazie agli acidi grassi che contiene, infatti, riequilibra il cuoio capelluto e la produzione di sebo. Massaggiatelo su tutta la cute con vigore e lasciatelo agire per 15 minuti circa prima di fare lo shampoo. In poche settimane noterete i risultati.

L’olio di cocco, come abbiamo già anticipato, non presenta particolari controindicazioni in nessuno dei suoi mille usi cosmetici. L’importante, sia sulla pelle che sui capelli, è risciacquarlo sempre con molta attenzione, eliminando eventuali residui. Con questo piccolo accorgimento è possibile trasformarlo nell’ingrediente must have e passe-partout della nostra beauty routine.



Scrub labbra fatto in casa
Bellezza fai da te

Scrub labbra fatto in casa: ricette per labbra screpolate

Palpebre cadenti rimedi naturali e ginnastica
Bellezza fai da te

Palpebre cadenti: rimedi naturali e ginnastica da fare per prevenirle

Biorivitalizzazione fai da te
Bellezza fai da te

Biorivitalizzazione fai da te

Pulizia del viso fai da te step e prodotti naturali per una detersione perfetta
Bellezza fai da te

Pulizia del viso fai da te: step e prodotti naturali per una detersione perfetta

Burrocacao fai da te miele, rimpolpante o aloe vera
Bellezza fai da te

Burrocacao fai da te: miele, rimpolpante o aloe vera

Pedicure curativo fai da te, consigli e prodotti
Bellezza fai da te

Pedicure curativo fai da te, consigli e prodotti

Sopracciglia folte rimedi naturali e cura
Bellezza fai da te

Sopracciglia folte: rimedi naturali e cura

Ginnastica facciale, esercizi fai da te per tonificare il viso
Bellezza fai da te

Ginnastica facciale, esercizi fai da te per tonificare il viso