Scalogno in agrodolce

Dolce, molto aromatico e profumato per natura, lo scalogno in agrodolce è un vero sfizio che regala al palato squisite note fruttate e delicate.

Scalogno in agrodolce
Scalogno in agrodolce.

Gli scalogni in agrodolce sono una variante gustosa e altrettanto deliziosa delle cipolline in agrodolce.

Al pari delle cipolline anche gli scalogni possono essere gustati come antipasto (ad esempio insieme ad un tagliere misto di formaggi selezionati) o come contorno (con una tagliata di carne o un piatto di spiedini di pollo al marsala).

Piccole accortezze

1. A differenza delle cipolle, gli scalogni contengono meno acqua a dunque richiedono una attenzione maggiore in cottura per evitare che si brucino.

2. Essendo delicati vanno trattati con cura: mescolate poco la preparazione e, piuttosto, muovete la padella così da evitare di romperli in cottura.

Varianti 

A questa ricetta ne possono esistere molte: potete variare il salume donando un sapore più o meno intenso in relazione a ciò che scegliete (io consiglio di provare coppa e prosciutto crudo affumicato) oppure potete rendere il piatto vegetariano eliminando la pancetta.

Potete usare aceto di vino rosso per avere un colore bruno oppure provare ad usare l’aceto balsamico per ottenere un risultato più dolce aromatico.

Se vi piace, potete aggiungere in cottura delle bacche di ginepro e una foglia di alloro.

  • Resa: 4 Persone servite
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 40 minuti

Ingredienti

  • 1 chilogrammo scalogni
  • 50 grammi burro
  • 80 grammi pancetta dolce
  • 3 cucchiai zucchero
  • 500 grammi acqua
  • 100 grammi aceto di mele
  • sale e pepe

Preparazione

  1. Pulite gli scalogni, prelevatene 1 e tagliate gli altri a metà per il lungo (se, in fase di acquisto, avete scelto gli scalogni piccoli, rosa, potete lasciarli anche interi).
  2. Tritate lo scalogno tenuto da parte con la pancetta e versate il trito in una padella. Aggiungete il burro e fate soffriggere per 5 minuti.
  3. Aggiungete ora in padella gli scalogni sistemandoli in modo non siano sovrapposti e fateli rosolare per 5 minuti a fiamma vivace.
    Insaporite con due pizzichi di sale, pepe e con lo zucchero. Muovete la padella (o mescolate con delicatezza) affinché si sciolga e unite acqua e aceto.
  4. Abbassate la fiamma al minimo, coperchiate e cuocete per 15 minuti. Girate gli scalogni e continuate la cottura per altri 15 minuti.
  5. Ultimate la cottura a fiamma medio alta per ulteriori 5 minuti.


Vedi altri articoli su: Cosa Cucino Stasera | Ho fame | Ricette Antipasti | Ricette Contorni |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *