Polpette di patate

Le polpette di patate portano allegria in tavola e sono un piatto sfizioso e molto gustoso ma, soprattutto, una tira l'altra!!!

Polpette di patate

Le polpette sono un piatto classico della cucina italiana, amato da grandi e piccini. La loro forma tradizionale è rotonda e le dimensioni sono quasi come quelle di una pallina da ping pong, ma un poco più grande. Si possono realizzare con gli ingredienti più svariati, dalla carne alle verdure. Sono anche un ottimo sistema per riciclare gli avanzi di cucina in modo da non buttare mai via niente.

Le polpette di patate si possono realizzare abbinando all’impasto, oltre alle uova, gli aromi e magari del formaggio tipo fontina, scamorza o mozzarella per renderle più morbide e filanti. Possiamo anche realizzarle aggiungendo dei salumi o della carne in modo che rimangano più sostanziose e con un sapore molto più deciso. Comunque vengano preparate, è molto importante che l’impasto sia della giusta consistenza: morbido in modo che durante la cottura non si indurisca in maniera eccessiva, ma non troppo molle perchè le polpette si disferebbero.

Una volta realizzate, vanno passate nel pangrattato o nella farina bianca o ancora in quella di semola.

Il sistema classico per la cottura è di friggerle in abbondante olio extravergine di oliva o di semi che devono essere molto caldi. Vanno fatte dorare uniformemente, girandole spesso durante la cottura. Possono anche essere cotte in umido, magari in una salsa di pomodoro e a fuoco basso: in questo modo risulteranno più morbide e saporite. L’alternativa alla frittura è la cottura al forno: sicuramente è un metodo per abbassare il livello di grassi e calorie rendendole più sane e digeribili e senza, comunque, rinunciare al sapore: una volta preparate si dispongono sopra una teglia foderata con carta oleata e poi si fanno cuocere nel forno già caldo a 200° per una ventina di minuti.

La ricetta delle polpette di patate proposta di seguito, è vegetariana e molto semplice da realizzare. L’aggiunta di pecorino grattugiato rende queste polpette ancora più saporite e fragranti. Vengono fritte nell’olio extravergine di oliva ma possono anche essere cotte nel forno. Se l’impasto dovesse essere troppo molle, aggiungi altro pangrattato fino a raggiungere la giusta consistenza.

  • Resa: 4 Persone servite
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 40 minuti
  • Cottura: 15 minuti
  • Cucina:

Ingredienti

  • 1 Kg. patate
  • 4 uova fresche
  • 5 gr. noce moscata 1 cucchiaino raso da caffè
  • 2 cucchiai pecorino grattugiato
  • 1 cucchiaio pangrattato
  • semola di grano duro
  • olio extravergine d’oliva
  • sale rosa
  • pepe rosa

Preparazione

  1. Sbuccia le patate, tagliale a tocchetti e mettile in una pentola insieme ad acqua salata.
    Porta ad ebollizione e, da quel momento, calcola 10 minuti di cottura.
    Scolale e passale nello schiacciapatate.
  2. Rompi le uova in una terrina. Spolverizza con sale e pepe appena macinato e con la noce moscata grattugiata.
  3. Sbatti le uova e poi unisci il pecorino grattugiato, il pangrattato e le patate schiacciate.
    Fai ben amalgamare tutti gli ingredienti in modo da ottenere un composto morbido ma non molle.
  4. Forma delle polpette rotonde e grandi come palline da ping pong.
    Passale nella semola di grano duro in modo che ne siano ricoperte in modo uniforme e completo.
  5. Versa abbondante olio extravergine di oliva in una padella e fallo scaldare.
  6. Quando è caldo, ma non fumante, disponi all’interno le polpette, poche alla volta, e falle friggere e dorare uniformemente per 3 minuti circa.
  7. Quindi, utilizzando un mestolo forato, trasferiscile su di un piatto foderato di carta assorbente da cucina in modo che perdano l’eccesso di unto.
  8. Servi in tavola le polpette di patate ben calde accompagnandole con una fresca insalata mista di pomodori e rucola.
    Buon appetito!!!


Vedi altri articoli su: Ho fame | Polpette e crocchette | Ricette Secondi Piatti | Ricette vegetariane |

Commenti

  • Rosa Vaiuso

    Buone le ho fatte oggi però sono venute un po molle in più ho aggiunto la carne macinata

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *