Polpette con il Bimby

Le polpette di carne sono una ricetta semplice da realizzare e molto gustosa: questi teneri bocconcini di carne non possono mancare nel menù di un bel banchetto festoso o di un pranzo domenicale in famiglia.

Polpette di carne al sugo di pomodoro
Polpette di carne al sugo di pomodoro.

Fino al Trecento, nei ricettari non v’è traccia della parola “purpetta”. La prima apparizione avviene nel secolo XV, grazie al Libro de Arte Coquinaria di Maestro Martino, cuoco dell’allora camerlengo patriarca di Aquileia. Nel capitolo I di questo libro, scritto in lingua volgare, l’autore delinea, a suo giudizio, i modi migliori per cucinare vari tagli di carne di differenti animali. Nel descrivere poi la preparazione di quella che lui definisce polpetta, Maestro Martino pare però alludere ad una pietanza che noi, oggi, chiameremmo involtino allo spiedo.

Pellegrino Artusi, nel suo ben noto manuale La Scienza in cucina e l’Arte di mangiar bene (1881), così ci presenta le polpette: «Non crediate che io abbia la pretensione d’insegnarvi a far le polpette. Questo è un piatto che tutti lo sanno fare cominciando dal ciuco, il quale fu forse il primo a darne il modello al genere umano. Intendo soltanto dirvi come esse si preparino da qualcuno con carne lessa avanzata; se poi le voleste fare più semplici o di carne cruda, non è necessario tanto condimento».

Com’è accaduto per altri cosiddetti “piatti poveri”, anche le polpette hanno conosciuto la loro evoluzione, divenendo un piatto a sé stante, preparato acquistando appositamente gli ingredienti ed evitando, quasi completamente, il riciclo di eventuali avanzi. Oggigiorno, si privilegiano materie prime “ricche”, quali: carne macinata fresca, Parmigiano grattugiato, prosciutto o mortadella (sempre triturati); oppure le si prepara col pesce (ad esempio il baccalà), o di verdure.

Ma da dove viene il termine “polpetta”? La sua etimologia, ancora oggi, non del tutto chiara. Secondo alcune interpretazioni, potrebbe derivare dal francese paupière (palpebra), poiché si vuol individuare, nella loro preparazione, un movimento delle mani simile a quello delle palpebre, quando si chiudono per proteggere gli occhi.

Le polpette di carne sono una ricetta semplice da realizzare e molto gustosa: questi teneri bocconcini di carne macinata insaporita con grana, pane e prezzemolo non possono davvero mancare nel menù di un bel banchetto festoso o di un pranzo domenicale in famiglia!

  • Resa: 4 Persone servite
  • Preparazione: 35 minuti
  • Cottura: 25 minuti

Ingredienti

  • 400 grammi carne macinata (vitello)
  • 2 uova
  • 20 grammi mazzo di prezzemolo
  • 50 grammi parmigiano grattugiato
  • 1 spicchi d’aglio facoltativo
  • 40 grammi pane raffermo
  • 40 grammi latte
  • sale e pepe
  • 600 grammi passata di pomodoro
  • 1 cipolla tritata
  • 20 grammi olio evo

Preparazione

  1. Mettere nel boccale il prezzemolo e l’aglio, tritare: 5 sec. vel. 7.
  2. Riunire sul fondo con l’aiuto della spatola e aggiungere la carne, le uova, il parmigiano e il pane precedentemente ammollato nel latte, salare e pepare, amalgamare: 15 sec. vel. 5.
  3. Formare con le mani leggermente inumidite delle polpettine e sistemarle nella campana/recipiente e nel vassoio del Varoma precedentemente oliati.
  4. Nel boccale pulito mettere la cipolla tritata e l’olio, soffriggere: 3 min. 100° vel. Soft.
  5. Versare la passata di pomodoro, chiudere il coperchio e posizionare il Varoma, cuocere: 20 min. Varoma vel. Soft.
  6. Impiattare e servire le polpettine con il sugo.


Vedi altri articoli su: Ricette con il Bimby |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *