Pane integrale senza impasto

Preparare in casa un pane fragrante, a lunga lievitazione, croccante fuori e morbido dentro è più semplice di quanto si potrebbe immaginare! Ecco svelati passo passo tutti i segreti per il pane senza impasto!

Fare il pane in casa sembra un’impresa adatta solo a chi ama impastare e sporcarsi di farina?

Sembra qualcosa di difficile e laborioso?

Seguitemi in questa ricetta per accorgervi di come in realtà esista un metodo per preparare il pane in casa davvero semplicissimo,che non richiede nessuna dote, nessuna abilità particolare, nessuna macchina impastatrice dell’ultima generazione e, infine, nemmeno nessuna passione culinaria!

Non ci credete?

Ecco a voi il pane senza impasto! Per farlo vi occorrerà solo una ciotola, una forchetta e un canovaccio spolverato con abbondante farina!

La preparazione oltre ad essere davvero facilissima, è anche comodissima: vi ruberà solo 5 minuti di orologio la sera prima di andare a letto, e 10 minuti la mattina successiva per fare le pieghe.

Un’altra ora di lievitazione e poi in forno!

Per pranzo avrete sulla vostra tavola un pane eccellente, con una crosta croccantissima e una mollica molto alveolata, morbida e leggera.

Se vi svelo anche che, avvolto in un canovaccio, si conserva alla perfezione per 5 giorni non vi viene voglia di provare immediatamente a farlo?

  • Resa: 1 pagnotta ( 6 Persone servite )
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 60 minuti

Ingredienti

  • 370 grammi acqua tiepida
  • 3 grammi lievito di birra fresco
  • 300 grammi farina Manitoba
  • 200 grammi farina integrale
  • 1 cucchiaino zucchero di canna
  • 10 grammi sale
  • farina 0 per le pieghe

Preparazione

  1. Versate in una grande ciotola l’acqua tiepida, lo zucchero e il lievito e mescolate con una forchetta in modo si sciolga tutto bene. Versate nella ciotola le farine e in ultimo il sale.

  2. Mescolate tutto con una forchetta giusto per amalgamare gli ingredienti senza assolutamente impastare.

  3. Coprite con pellicola e fate lievitare a temperatura ambiente per 12-15 ore (il tempo varia a seconda della temperatura che avete in casa).

  4. Riprendete l’impasto che apparirà lievitato e cresciuto.

  5. Stendete sul tavolo un canovaccio, infarinatelo abbondantemente e rovesciatevi l’impasto: data la elevata percentuale di acqua, vi apparirà ricco di bolle e buchi in superficie e sarà molto molto morbido.

  6. Infarinate un poco anche la superficie e appiattite delicatamente l’impasto allungandolo in modo da avere una forma rettangolare (non è necessario essere precisi, non preoccupatevi).

  7. Fate ora le pieghe: aiutandovi con il panno stesso, piegate il lembo inferiore dell’impasto fino al centro.

  8. Ripiegatevi sopra il lembo superiore.

  9. Ruotate il canovaccio verso destra facendo fare mezzo giro all’impasto.

  10. Ripetete le pieghe nello stesso modo.

  11. Ribaltate l’impasto in modo che le pieghe siano sotto, coprite con il panno e fate lievitare ancora 1 ora.

  12. Accendete nel frattempo il forno a 250°C e fatevi scaldare una teglia che abbia il proprio coperchio (potete usare le casseruole di ghisa o di coccio che sono ideali per questa cottura, oppure molto più comunemente, potete usare una padella e un coperchio un po’ bombato che siano adatti alla cottura in forno).

  13. Girate l’impasto direttamente nella teglia rovente in modo che le pieghe siano rivolte verso l’alto, coprite con il coperchio e infornate nella parte centale del forno per 50 minuti.

  14. Togliete il coperchio e cuocete ancora per 10 minuti circa. Fate raffreddare completamente il pane prima di tagliarlo e gustarlo!


Vedi altri articoli su: Fatto In Casa | Ricette Piatti Unici |

Commenti

  • Marco

    Volevo chiedere se la quantità di lievito è corretta (3gr) oppure è un refuso..
    Aspetto riscontro per poter procedere con la ricetta.
    Grazie

  • Noemi

    Sono solo 3 gr visto che l ‘impasto dovrà lievitare per parecchie ore

  • Alberto

    La cottura prolungata a 250°C danneggia le proteine, domanda: è possibile cuocerlo al microonde per tempi più brevi?
    Grazie

  • Simona

    Volevo chiedere se non ho una pentola che va in forno voce devo fare
    Grazie

  • Maria

    Tra una piega e l’altra deve riposare.? E quanto tempo?

  • aurora

    questa e’ la ricetta che stavo cercando, gia’ la avevo letta, tempo fa, ma non la ricordavo, grazie mille,ho pure la pentola adatta.

  • Silvia

    Salve ma se io volessi farlo solo conf arina integrale cosa dovrei cambiare della ricetta? Grazie in anticipo

  • claudio

    Per dare elasticità é meglio un po di farina tipo 0 o manitoba metterla in proporzione 1/3 o 1/2 rispetto alla quantità dell’ontegrale. Esempio 500 gr integrale e 150-200 di tipo0 o manitoba

  • Simonetta

    Salve, vedo sapere che tipo di forno usi, se statico o ventilato. Grazie.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *