Struffoli napoletani fatti in casa

Pignolata di carnevale, cicerchiata o struffoli: sono deliziose palline dolci fritte e immerse nel miele, rese ancor più golose con allegre codette e gustosi canditi

struffoli napoletani
A Natale e a carnevale gli struffoli non possono mancare a tavola

Tra tutti i dolci napoletani, sono tra i più noti. E sicuramente sono i più allegri fra i dolci delle feste natalizie e di carnevale. Simpatiche palline di una pasta appena dolce, fritte prima e rivestite di miele poi. Da servire con codette colorate – i diavulilli, in dialetto – e canditi di frutta.

Pare che la ricetta originale degli struffoli sia antichissima: risalirebbe ai greci, come lo stesso nome di questa allegra ghiottoneria indicherebbe, da stroggulos, ossia “tondeggiante”. E la diffusione in tutta la Magna Grecia sarebbe testimoniata dalla fortuna degli struffoli in tutto il Sud Italia, con tante versioni tra loro simili ma dai nomi diversi: cicerchiata, strufoli, turdiddi.

Pignolata di carnevale, cicerchiata o cicirata. Con un nome o con un altro, comunque, gli struffoli sono irresistibili, e uno tira l’altro. Se volete portare un po’ d’allegria sulla vostra tavola delle feste, eccovi una ricetta dall’esecuzione piuttosto semplice.

E un’avvertenza: la ricetta originaria non prevede l’impiego di lievito e di conseguenza gli struffoli risultano più croccanti. Se li preferite più gonfi e morbidi, potete aggiungere un pizzico di bicarbonato o di ammoniaca per dolci. In questo caso, però, bisogna lasciar riposare l’impasto per almeno un paio d’ore. Un’altra cosa: per servirli, possiamo farne una montagnetta o, con l’aiuto di un barattolo di miele che dovrà essere tolto quando si saranno freddati, distribuire i nostri struffoli a formare una ciambella.

Ingredienti

  • 500 grammi farina 00
  • 3 uova
  • 1 tuorli d’uovo
  • 2 cucchiai zucchero
  • 75 grammi burro
  • 1 bicchierino limoncello o rum o anice
  • 1 scorza di limone grattugiata
  • 1 pizzico di sale
  • 400 grammi miele
  • 200 grammi canditi misti cedro, arancia, zucca
  • confettini di zucchero argentati q.b.
  • confettini di zucchero colorati q.b.

Preparazione

  1. In una scodella, o sul ripiano di lavoro, mettiamo la farina a fontana. Aggiungiamo le uova, lo zucchero, il burro, il limoncello, la scorza grattugiata del limone e il pizzico di sale. Impastiamo fino a ottenere un composto omogeneo, da far riposare mezz’ora.
  2. Riprendiamo l’impasto e lavoriamolo ancora, velocemente. Ricaviamone tanti bastoncelli dello spessore di un dito. Tagliamo ogni bastoncello a tocchetti, e appoggiamo i tocchetti su un unico strato su un piano infarinato.
  3. Mettiamo in padella abbondante olio, e friggiamo i nostri struffoli un po’ alla volta: devono essere gonfi e dorati, ma non troppo scuri. Mettiamoli a sgocciolare su carta assorbente, e lasciamoli raffreddare.
  4. Sciogliamo il miele a bagnomaria in una pentola capiente, a fuoco basso. Togliamo dal fuoco e versiamo gli struffoli, mescolando perché tutti si bagnino bene nel miele. Aggiungiamo metà delle guarnizioni e mescoliamo ancora.
  5. Impiattiamo i nostri struffoli e guarniamo con la restante metà di codette e canditi mentre sono ancora caldi.


Vedi altri articoli su: Dolci di Carnevale | Ricette Carnevale | Ricette di Natale | Ricette Dolci e Dessert |

Commenti

  • teresa

    l’impasto non si stende bene, mi si rompe tutto, quando vado per stendere i bastoncelli l’impasto mi si schiaccia sul tavolo, stranooo, dove ho sbagliato??forse le proporzioni degli ingredienti?mi potresti dare la ricetta con gli ingredienti per 5 persone??

  • gino

    sarei molto grato se mi sai dire perche quando li passo nel miele non mi rimancono lucidi
    ma alcontrario viene assorbito il miele facendoli rimanere opachi.

  • Manuela Di Paola

    per 5 persone puoi dimezzare le dosi, ma mantieni il tuorlo e delle 3 uova previste per 8 persone usane 2. così dovrebbe essere facile da lavorare… facci sapere :)

  • Manuela Di Paola

    quel che mi viene in mente è questo: li ha lasciati raffreddare prima di passarli nel miele? non devono essere ancora caldi, e il miele va sciolto a bagnomaria e versato sopra. un altro suggerimento è quello di non cuocere troppo gli struffoli: devono essere appena appena dorati, per ottenere l’effetto migliore. grazie :)

  • dina franco

    proverò anche queste ricette ,mi piace sempre sperimentare nuove ricette GRAZIE!

  • valeria schiavone

    provate ad aggiungere al miele la scorza grattugiata diun’arancia non trattata. L’avevo su una ricetta di Lisa Biondi che non riesco più a trovare, inoltre mi sembra di ricordare che al posto del burro vi fosse lo strutto e che quest’ultimo venisse usato anche per friggere. Buon lavoro. Valeria.

  • Manuela Di Paola

    grazie Valeria! sì, lo strutto è quello usato per tradizione; noi abbiamo proposto la variante col burro, anche questa ampiamente utilizzata, perché più leggera e adatta anche ai vegetariani :)

  • ellida

    l’impasto forse mi è venuto troppo morbito, forse ho messo troppo limoncello( un bicchiere da caffè) bisogna mettere la dose nella ricetta. grazie ellida

  • Gianfry

    Li ho appena fatti!!!!!!Sono di una friabilita’ stupenda! !!!!!!?Io però il miele non lo faccio a bagnomaria.In una pentola capiente lo faccio sciogliere con qualche goccia di limone e poi li verso dentro gli strufoli!Sì amalgama meglio!!!!!Provate! !!!?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *