Budino d’uva fragola o “sugolo”

Come fare in casa e in qualsiasi momento dell'anno il budino d'uva, o sugolo, che si trova in autunno al supermercato.

Budino d'uva fragola o Sugolo
Budino d'uva fragola (o sugolo).

In principio fu la mela, ma l’uva la seguì a breve distanza. Le citazioni bibliche che riguardano il grappolo zuccherino si sprecano, a partire dalla prima sbronza della storia fino alle focacce cosparse d’uva passa del cantico dei cantici.

Più tardi arrivò il poeta Fedro, a spiegarci che perfino le volpi l’amavano al punto da fare salti mortali per mangiarla e che il dio Bacco senz’uva non andava da nessuna parte.

Per più d’ottomila anni la vite è stata uno dei perni della nostra cultura. Simbolo di fertilità e di forza, di salute e longevità, probabilmente è stata anche il primo “organismo geneticamente modificato” della storia, per renderla resistente a malattie e climi difficili.

Che sia “da tavola” o “da vino”, l’uva fa talmente bene che è utilizzata per l’ampeloterapia – una cura disintossicante a base d’enormi frullati di grappoli d’uva interi – o per bagni di bellezza in esclusive beauty farm.

Anche in cucina possiamo sfruttare i suoi innumerevoli pregi: dolcissima nei dolci, fresca o sultanina, può essere aggiunta quasi ovunque, al müesli come all’insalata, alla carne o al formaggio. L’uva fa volentieri comunella con altri frutti di stagione – le noci, i fichi e le melagrane – ma anche con verdure come il finocchio ed il sedano che – uniti a uva rosa o fragola – sono gli ingredienti di moderni centrifugati e cocktails ricchi di sali minerali e vitamine.

Se per le vostre ricette avete bisogno di succo d’uva o mosto – come nel caso budino d’uva che dalle mie parti chiamiamo “sugolo” – fate attenzione a spremerlo ed utilizzarlo immediatamente, perché comincia subito a fermentare; se volete succo fresco per tutto l’inverno, invece, riponetelo in piccole porzioni nel congelatore.

Ingredienti

Per fare il budino d’uva fragola o “sugolo” procuratevi:

  • 500 g di mosto d’uva
  • 500 g di farina 00
  • 250 g di zucchero

Procedimento

  1. Utilizzate dell’uva nera da mosto o dell’uva fragola.
  2. Lavatela e sgranatela, quindi spremetela.
  3. Passate il succo attraverso un colino, pesatene la quantità indicata e mettetelo a bollire in una pentola per circa 10 minuti, schiumando le impurità che salgono in superficie.
  4. Stemperate la farina con il mosto, aggiungendolo un poco per volta, in modo che non si formino grumi.
  5. Unite lo zucchero e fate prendere nuovamente il bollore.
  6. Lasciate sobbollire, mescolando frequentemente perché non si attacchi alla pentola, fino a quando non abbia la consistenza di un budino denso.
  7. Bagnate d’acqua 8 o 10 stampini da budino o versate il composto in altrettante ciotoline individuali.
  8. Fate raffreddare il sugolo a temperatura ambiente, poi in frigorifero per alcune ore prima di consumarlo.

[Il racconto e la ricetta sono tratti da “In cucina con i tacchi a spillo”, Guido Tommasi Editore]


Vedi altri articoli su: Fatto In Casa | Ho fame | Ricette Dolci e Dessert | Ricette vegane | Ricette vegetariane |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *