Guida alle taglie delle scarpe per neonati

Come scegliere le scarpine per un bebè? Morbide, leggere, comode, ma di quale taglia? Ecco la nostra mini guida.

Quale numero scelgo?

Diciamolo subito nella prima riga: le scarpe ad un neonato proprio non servono! Se siete indecise su cosa inserire nella lista nascita, diciamo che non sono uno dei primi acquisti indispensabili e questo è dovuto al fatto che il bambino appena nato, ovviamente, non cammina. Il piede di un neonato deve essere tenuto al caldo nei mesi più freddi e lasciato al fresco nei mesi caldi, ma non dovendo entrare in contatto con il suolo e non dovendo essere sostenuto nella camminata non ha bisogno di essere chiuso in un paio di scarpe.

Le scarpe come la mamma
Ferma restando questa premessa possiamo anche dire che le scarpine dei neonati sono davvero carine! Provate ad immaginare il vostro ometto con una tutina tipo jeans ed un bel paio di scarpine che replicano le All-Stars del papà, o la vostra principessa abbigliata di tutto punto con un bel vestitino, magari per il battesimo, con un paio di ballerine dello stesso colore delle scarpe di mamma. Diciamolo: le scarpe dei neonati possono davvero essere irresistibili!

Le caratteristiche delle scarpe per neonati

La principale caratteristica che devono avere un paio di scarpe per un bambino di pochi mesi è senz’altro la morbidezza; non per nulla la maggior parte delle scarpe di questo tipo sono di stoffa o di lana.

Ricordate le classiche scarpine di lana cucite dalla nonna? Se trovate le vostre di quando siete state battezzate tenetele con cura, perché comprarne un paio oggi potrebbe costare come l’ultimo paio di decolté che avete acquistato quando, prima della gravidanza, avevate ancora un piede in grado di indossarle.

Non devono avere la suola troppo rigida e devono consentire al piedino di muoversi al loro interno, il bambino non deve sentirsi costretto e non dovrebbe nemmeno accorgersi di indossarle e da questa caratteristica nasce il principale problema di questo tipo di calzature: vengono perse alla velocità della luce

E quando il bebè cresce?

Il primo passaggio è in genere quello del “gattonamento”, in questo caso vanno scelte delle scarpe rinforzate sulla punta, sarà questa la parte più sollecitata. Quando poi il bambino si alzerà in piedi è bene poi optare per scarpe più consistenti e ben sostenute in corrispondenza del tallone in modo che il piedino assuma una postura corretta, ma da questo momento in poi non potrete più acquistarle “sulla fiducia” dovrete provarle, perché la taglia non è più l’unico parametro; i piedini, infatti, hanno forme diverse ed un paio di scarpe che sono comode per un bambino possono risultare scomode per un altro. La stessa cosa che avviene per noi del resto!

Ma come si fa a conoscere la taglia delle scarpe per neonati? Le taglie vengono indicate in due modi: o facendo riferimento alla lunghezza e all’età del piccolo, oppure con dei numeri come per gli adulti in riferimento alla lunghezza del piede. Armatevi di un centimetro e misurate il piedino del vostro piccolo dal pollice al tallone, poi consultate la tabella di riferimento per le taglie in base alle dimensioni del piedino:

9,7 cm corrispondono al numero 16

10,4 cm corrispondono al numero 17

11 cm corrispondono al numero 18

11,5 cm corrispondono al numero 19

12,3 cm corrispondono al numero 20

13 cm corrispondono al numero 21

13,7 cm corrispondono al numero 22

14,3 cm corrispondono al numero 23


Vedi altri articoli su: Consigli per mamme | Corredino neonato |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *