Corso preparto: i vantaggi, quando farlo e come funziona

Dalla prenotazione agli incontri, ecco tutto quello che devono sapere le donne in dolce attesa.

Corso preparto: tutte le info.
Corso preparto: tutte le info.

Per una donna in dolce attesa seguire un corso preparto è molto consigliato, anche se non obbligatorio. Il corso è importante per avere tante informazioni utili, ma soprattutto per aiutare le partorienti ed in generale la coppia di futuri genitori ad affrontare con consapevolezza la nascita del loro bambino.

Tendenzialmente, il corso preparto viene prenotato al termine del terzo mese di gravidanza e avrà inizio dalla ventottesima settimana. Il corso viene seguito all’interno dell’ospedale o della clinica nella quale il bambino nascerà, in caso contrario ci si può rivolgere a consultori o a studi privati.

Vantaggi del corso preparto

• È utile perché si ricevono informazioni sui servizi forniti dall’ospedale o della clinica dove avverrà il parto, ed esempio sull’occorrente da mettere in valigia, sul corredino da portare e sull’allattamento al seno.

• Si ricevono informazioni sulla gravidanza, sul travaglio, sulle posizioni per favorire la discesa del bebè ecc.

• Incontrare altre future mamme offre l’occasione per confrontarsi sull’esperienza della maternità e della gravidanza.

• Se si sceglie di frequentare il corso presso la struttura dove si intende partorire, si avrà la possibilità di entrare in contatto con ostetriche e con puericultrici, così quando arriverà il momento sarà confortante trovare dei volti già noti.

Come funziona un corso preparto e quali sono i costi

I costi del corso preparto non sono fissi, in ospedale si paga il ticket, per i privati il costo è differente a seconda del tipo di servizio scelto e la tariffa viene stabilita in base al numero di incontri previsti.

Tendenzialmente, il corso si articola in 8 incontri suddivisi in parte teorica ed esercizi pratici. Il numero degli appuntamenti e le modalità variano a seconda delle strutture scelte.

Durante il corso preparto, si affronta insieme agli specialisti il momento della nascita del bambino con particolare attenzione alla fase finale della gestazione e delle tecniche di controllo del dolore: dalla respirazione fino ai massaggi utili in vista del travaglio. Dopo una prima parte focalizzata sui momenti precedenti al parto, gli argomenti del corso saranno focalizzati sui primi giorni con il bambino. In quest’ultima fase la coppia imparerà e capirà come ci si prende cura del neonato: dal cambio del pannolino al sonno, fino all’allattamento.

Molte strutture prevedono servizi aggiuntivi post parto per i neo genitori che né abbiano bisogno. La fase successiva al parto è molto importante, in caso di necessità si può usufruire di alcuni servizi come le visite delle ostetriche dopo la nascita del piccolo per un aiuto nella gestione.


Vedi altri articoli su: Gravidanza | Parto |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *