Come realizzare una borsa portatorte di stoffa

Come ralizzare un simpatico e fantasioso portatorte in tessuto con materiale di riciclo

materiale necessario per il porta torte

Cosa c’è di più soddisfacente di poter utilizzare nella vita di tutti i giorni qualche cosa che abbiamo realizzato da sole, magari anche utilizzando materiali di riciclo? Oggi vi insegno a realizzare un piccolo oggetto che darà un tocco in più alle torte fatte in casa da voi. Non preoccupatevi: è facile e veloce, tutte ci possono riuscire! Vedrete che successo, e anche la suocera rimarrà a bocca aperta.

Che cosa vi serve per questo progetto?

  • Tessuto
  • filo in tinta (o anche in contrasto)
  • spilli e filo per imbastire

ovviamente dovete essere anche dotate di forbici, ferro da stiro, macchina da cucire oppure di aghi e un po’ più di pazienza.

Io vi consiglio di controllare prima quello che avete in casa, non amo gli sprechi e se posso riciclare qualche cosa che non mi serve più lo preferisco. Benvenuti allora agli strofinacci che stanno in fondo al cassetto e che non usiamo mai, a vecchi vestiti fuori moda (penso per esempio alle vestaglie estive fiorate che mia nonna usava negli anni ottanta e che ancora popolano il suo armadio), ai jeans distrutti, e che dire di quella tovaglia a righe che fa proprio a pugni con il nostro divano. Insomma penso che ciascuna di noi sappia esattamente quale armadio aprire per scovare questi “scheletri”. Se proprio proprio non avete nulla di tutto ciò in casa, e in questo caso vi meritate tutta la mia stima, recatevi presso un negozio di tessuti e cercate nel cestone degli scampoli, quello che può sembrare un avanzo di stoffa per camicie potrebbe andare benissimo.

Come consistenze può andare bene del cotone un po’ sostenuto, del lino o un misto lino/cotone, lasciate stare qualunque cosa abbia la consistenza della seta, ma se vi sentite chic, ma proprio tanto, ma tanto chic, potete provare anche con dello shantung! Secondo me, comunque, dovendo procedere all’acquisto, l’ideale sono i tessuti Ikea, quelli da tappezzeria per intenderci, non da tenda, con questi credo che si ottengano dei risultati perfetti.

Poi vedete voi, le più romantiche potrebbero recuperare qualche merletto, poi si potrebbero aggiungere bottoni decorativi, applicazioni e chi più ne ha più ne metta; io vi insegno la base, poi la fantasia ce la mettete voi.

Come si fa ?

Per realizzare questo porta torte che vedete nelle foto ho tagliato dal primo tessuto un rettangolo di 70 cm x 40 cm ed un striscia di 50 cm x 7 cm , la stessa cosa ho fatto con il secondo tessuto, quello che ho usato come interno.

Se i pezzi di tessuto che avete a disposizione sono troppo piccoli non preoccupatevi, li potete anche cucire tra di loro fino ad ottenere dei pezzi delle dimensioni desiderate.

manico del porta torte

1 Prendete le due strisce lunghe e strette e sovrapponetele in modo che la parte al diritto rimanga all’interno, quindi puntate i due lati lunghi con gli spilli (se preferite imbastite) e poi cucite tutti e due i lati in lunghezza in modo da ottenere una specie di cilindro. Rovesciate riportando il diritto all’esterno, tagliatele a metà ottenendo due strisce e stirate.

manico del porta torte
manico del porta torte

2 Sovrapponete i due rettangoli grandi in diritto contro diritto (così il rovescio resterà all’esterno).

fissare i manici al corpo del porta torte

3 In corrispondenza dei lati corti infilate i manici che avete realizzato al punto 1, fate in modo che le estremità rimangano all’esterno di due o tre centimetri e controllate che i punti di attacco siano corrispondenti da entrambe le parti.

4 Fissate tutti i lati con gli spilli o, se preferite, imbastite i quattro lati e poi cucite tutti i lati tranne uno spazio di circa 6-8 cm che dovrete lasciare aperto per riportare al diritto.

cucitura del porta torte

5 A questo punto rivoltate il rettangolo facendolo passare per il buco che avevate lasciato, ripiegate verso l’interno i lembi non cuciti e stirate.

porta torte in tessuto rovescio

6 Posizionate il rettangolo davanti a voi in modo da vedere il lato che volte lasciare all’esterno, ripiegate le estremità verso il mezzo in modo che si tocchino al centro, fissate i bordi laterali con gli spilli e cuciteli. In questa operazione risulterà cucito anche il buco che avevate lasciato aperto in precedenza.

porta torte cucito al rovescio

7 Rivoltate la borsa et voilà!

porta torte in tessuto

E ora che avete creato il vostro primo porta torte…

Naturalmente potrete anche variare le dimensioni, quello che ho fatto io si adatta ad una tortiera rotonda di 26 cm ma ne ho realizzati altri anche più grandi per il trasporto di quelle tortiere in plastica con il coperchio; in questo caso, avendo dimensioni decisamente maggiori, vi consiglio di inserire a metà dei bordi corti dei nastrini per chiudere l’apertura (potete anche farli dello stesso tessuto), oppure un nastrino da una parte ed un bottone dall’altra. Insomma potete sbizzarrirvi.

Per cambiare le dimensioni dovete misurare la larghezza dei bordi più l’altezza, togliete circa un centimetro da questa dimensione e avrete la larghezza dei rettangoli. per le teglie rotonde la lunghezza deve essere un po’ meno del doppio della larghezza.


Commenti

  • Alice

    CIAO, non ho ben capito la storia dei manici….se uso 1 striscia 50x7cm per ogni tipo di tesuto e la taglio a meta poi ottengo una 2 strisce da 25 cm.\
    considerando che per i manici vanno piegate a meta ulteriormente mi viene un manico da circa 10 cm mentre nella tua foto sembra piu lungo.
    Io sto facendo con 2 strisce per ogni tipo di tessuto da 50x7cm

    alice

  • Nell’immagine il porta torte è tenuto in mano da una bambina di 4 anni quindi probabilmente le proporzioni ingannano. In ogni caso la lunghezza dei manici può essere variata. Personalmente preferisco questa misura (effettivamente un po’ piccola) perché quando lo prendo in mano il tutto è più stabile, con una misura molto più lunga si rischia che la tortiera si sbilanci. Se hai già tagliato le strisce e le volevi più lunghe puoi ovviare in due modi:
    1 – cuci i manici al porta torte con una distanza tra i due estremi più ravvicinata
    2 – ripiega le due strisce su se stesse in lunghezza per avere due manici da 50 cm, ma più strettini.
    Mi spiace per l’incomprensione e spero di essere stata utile.

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Heads up! You are attempting to upload an invalid image. If saved, this image will not display with your comment.