Stevia rebaudiana: dolcificante ma non solo

Un dolcificante naturale, adatto anche ai diabetici. La pianta è originaria del Sud America ma si possono acquistare i semi e coltivarla sul balcone

stevia

La stevia rebaudiana è una pianta erbacea originaria del Brasile e del Paraguay. Esistono circa 150 tipi di stevia in natura, ma l’unica dalla quale si può produrre un dolcificante è la nota stevia rebaudiana. Dai suoi semi e dalle foglie si ricava un dolcificante naturale che può rivelarsi un’ottima alternativa allo zucchero raffinato, soprattutto per i diabetici e le persone affette da obesità. La stevia rebaudiana infatti ha un prezzo economico ed è priva di controindicazioni (anche se in questo ambito c’è qualche controversia), poiché non contiene ingredienti artificiali, né calorie e non aumenta il livello degli zuccheri nel sangue.
In Europa l’uso della stevia rebaudiana nei prodotti alimentari è stato vietato perché alcuni suoi componenti, ossia lo setaiolo e lo stevioside sono considerati cancerogeni. Ne viene però ammesso l’utilizzo come integratore dietetico e non come additivo alimentare. I sostenitori di questo dolcificante naturale però sostengono che questa scelta sia provocata dalle pressioni e dagli interessi delle compagnie. Essi affermano che, nonostante la stevia rebaudiana contenga degli alimenti cancerogeni, non ha delle controindicazioni e soprattutto, non è meno tossico dello zucchero raffinato, che provoca il diabete, dei dolcificanti artificiali, da sempre considerati dannosi per la salute, eppure ancora in commercio.

Stevia rebaudiana
Coltivazione

La stevia rebaudiana viene coltivata principalmente in Thailandia, Cina, Israele e in genere nel Sud America. Potete tranquillamente acquistare le piantine tramite internet al prezzo di tre dollari circa e coltivarla nel giardino o nel balcone di casa. Il periodo migliore per piantarla in Italia è aprile, quando le temperature sono miti, con qualche pioggia. È una pianta facile da coltivare, basta un’innaffiatura frequente, per creare un ambiente umido e una buona esposizione alla luce solare. La raccolta avviene di solito alla fine d’autunno, in questo periodo dovrete semplicemente tagliare i rami ed eliminare le foglie, facendole essiccare e poi sbriciolandole. Potete riporre la polvere ottenuta in barattoli di vetro e utilizzare questo dolcificante naturale ogni volta che vorrete.

Diabetici

Sono molte le persone che possono trarre un grande beneficio dall’utilizzo della stevia rebaudiana, in particolare le persone affette da diabete, ma anche chi ha problemi legati al peso e i bambini. Fino a ora infatti i diabetici come unica alternativa dello zucchero raffinato avevano i dolcificanti artificiali, ma, come è stato più volte dimostrato, un consumo abbondante e prolungato nel tempo di queste sostanze può provocare problemi di salute anche gravi. L’utilizzo dei dolcificanti artificiali si può limitare alternando a questi l’uso della stevia rebaudiana, in modo da limitare e ridurre gli effetti collaterali.


Vedi altri articoli su: Dieta | Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *