Seno gonfio e dolorante: le cause e i consigli della specialista

Conosciamo meglio un disturbo che si manifesta ciclicamente in tutta l'età fertile e che scompare solo con la menopausa

woman

Ci sono alcuni giorni in cui quasi non riconosciamo il nostro seno: è gonfio, più voluminoso e duro del solito e soprattutto molto più sensibile. Un disturbo che si manifesta ciclicamente in tutta l’età fertile per scomparire solo con la menopausa.

E riguarda tutte le donne, e non, come si potrebbe pensare, solo quelle giunoniche: anche chi ha una prima scarsa può sentirsi gonfia e dolorante.

A causare questo cambiamento assolutamente fisiologico, è l’aumento dei livelli di progesterone, un ormone delle ovaie e del surrene che condiziona il funzionamento della mammella. In pratica l’afflusso del sangue viene stimolato proprio in questa zona, ed è questa particolare concentrazione la causa del gonfiore.

Normalmente questo avviene subito dopo l’ovulazione, e termina solo con l’arrivo del ciclo, si tratta dunque di una situazione normale che non deve destare nessuna preoccupazione. Con la comparsa della mestruazione i livelli di progesterone cominciano ad abbassarsi gradualmente e il seno torna al suo volume normale. Per alleviare il fastidio, qualora risultasse davvero insopportabile, può essere utile fare degli impacchi di acqua tiepida.

Diverso il discorso se il gonfiore non è legato al ciclo mestruale, in questo caso è sempre bene chiedere il parere di un medico.

pregnant
Tra le possibili cause ci potrebbe essere una gravidanza: è infatti risaputo che proprio il gonfiore del seno e la tensione mammaria possono essere uno dei primi sintomi del concepimento, dovuto all’innalzamento della prolattina, l’ormone che serve a promuovere l’allattamento, preparando il seno alla produzione del latte, in modo che sia disponibile già subito dopo il parto.

Ma la prolattina può essere causa di gonfiore al seno, anche se non si è in stato interessante, in questo caso si parla di iperprolattinemia, un disturbo che può causare forti mal di testa e difficoltà a rimanere in stato interessante. Qui puoi approfondire i motivi e trovare i rimedi per il mal di testa in gravidanza e capire come preparare il corpo alla dolce attesa.

Ci possono poi essere anche altre ragioni dietro un seno gonfio: in gravidanza o durante l’allattamento, si può trattare di una mastite, in altre parole di una infiammazione dei dotti galattofori. Un disturbo questo che, se provocato da un’infezione batterica, deve essere curato con antibiotici.

Infine, un consiglio per tutte, in presenza di gonfiori al seno sospetti è sempre bene fare l’autopalpazione, meglio un eccesso di prudenza, anche per una semplice ciste, che però in alcuni casi può rivelarsi fondamentale.

Su questo argomento abbiamo voluto sentire anche il parere di un’esperta la professoressa Irene Cetin Direttore UOC Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Luigi Sacco di Milano.

Professoressa quali sono le cause che determinano il gonfiore del seno?

Il seno è un organo che nelle sue cellule ha molti recettori per gli estrogeni e quindi risponde alle modificazioni ormonali, in alcune donne di più, in altre di meno. Quando aumentano gli estrogeni aumenta la ritenzione di liquidi, quindi sostanzialmente si crea una situazione di ritenzione a livello del seno, che può quindi creare gonfiore associato a dolore.  Questo avviene sempre dopo l’ovulazione o in gravidanza.

Si tratta di modificazioni normali che non devono destare preoccupazione e che scompariranno solo con la menopausa, quando la vita ormonale della donna cambierà radicalmente.

Tutte le donne sono soggette allo stesso modo a questo disturbo?

No, ci sono donne con più sbalzi ormonali che si accorgono benissimo dell’ovulazione, soffrono di sindrome premestruale, in gravidanza hanno il seno particolarmente gonfio, altre invece risentono molto meno di questo disturbo.

È importante inoltre non dimenticare che l’assunzione di un estro progestinico (come la pillola), può accentuare questo problema, in quanto sempre legato agli ormoni.

Come si può alleviare il dolore?

Se il seno è molto voluminoso e dà fastidio anche nel movimento è chiaro che un buon sostegno può essere utile. Lo spostamento fa aumentare il dolore, quindi un reggiseno che sostiene bene può aiutare. Se proprio il dolore fosse insopportabile si possono usare degli antinfiammatori, sempre senza esagerare.

Quando bisogna allarmarsi?

Di per sé il gonfiore non rappresenta motivo di preoccupazione, essendo, come abbiamo detto, una componente della vita fisiologica dell’universo femminile. Diverso è il caso in cui la donna notasse di avere delle secrezioni dal seno, sentisse un nodulo o vedesse la pelle raggrinzirsi in un certo punto. In questa circostanza meglio andare subito a farsi vedere da un medico, perché questi potrebbero essere sintomi di un tumore.

Qui puoi trovare utili approfondimenti sui sintomi e la prevenzione del tumore al seno e su come ridurre il rischio del cancro al seno.


Vedi altri articoli su: Salute |

Commenti

  • cristina

    buonasera vorrei fare una domanda , ma se il seno è dolorante praticamente sempre con conseguente aumento di volume cosa puo essere….

  • stefania

    Se il seno fa male dopo il ciclo che stranamente e durati solo 3 giorni cosa significa

  • Redazione UnaDonna

    Cara Stefania,
    ti consigliamo di consultare il tuo medico.

  • Mire

    Buonasera ho bisogno di vostra risposta …vi raconto che mi succede a settembre il ciclo è arrivato normalmente 29 subito dopo ho iniziato avere dei dolori simili a quelle di ciclo che a durato fina al prossimo ciclo con una anticipo di 10 giorni,finita la menstoazione che a durato 6 giorni i dolori di pancia ,in basso ventre,e gonfiore e dolorante seno sono apparsi subito dopo che è finito… no capisco mio corpo o due figli la ostetrica mi a detto che si tratta di ormoni ,i miei rapporti sessuali no sono completi…Per favore mi putete aiutare non riesco a stare tranquilla

  • Redazione UnaDonna

    Cara Mire,
    ti consigliamo di rivolgerti a un medico specialista che saprà aiutarti e seguirti in maniera opportuna.
    Grazie,
    la Redazione di UnaDonna

  • Ilaria Di Palma

    ciao vorrei una consultazione.. la settimana prima del ciclo avevo il seno dolorante e gonfio … appena e venuto il ciclo e la settimana dopo il ciclo e rimasto sempre gonfio e dolorante… io vorrei sapere xke… e normale questa cosa oppure mi devo preoccupare ?

  • Redazione UnaDonna

    Carissima Ilaria,
    ti suggeriamo di consultare il tuo medico: saprà senza dubbio consigliarti per il meglio.
    Grazie per averci scritto,
    la Redazione di UnaDonna

  • Antonio

    Buongiorno ma a cosa serve questo sito se di prassi non date mai risposte ma solamente il consiglio di consultare il medico?

    Grazie saluti..

    Un marito

  • Cristina

    Buongiorno mi chiamo cristina ho 47 anni ho avuto il ciclo e finito a distanza di 8 gg mi fa male e gonfio e il capezzolo sensibile..cosa potrebbe essere?dopo quanto dal ciclo si può fare il test di gravidanza?o da cosa potrebbe dipendere?

  • Redazione UnaDonna

    Gentile Antonio,
    grazie per averci scritto.
    I nostri articoli hanno puro scopo divulgativo-informativo, non medico-scientifico. Per questo ci sembra doveroso indirizzare le nostre lettrici da un medico per ogni dubbio o problema specifico relativo alla loro salute.
    A presto,
    un saluto!
    la Redazione di UnaDonna

  • Bianca h

    Buonasera , ho 48 anni , ultimamente il ciclo si è sbalatto, gli ho avuti ultimi 14 febbraio però ho da 2 sett dolori e gonfiore di seno , sono preoccupata , che devo fare pensare se sono incinta ancora??,

  • mena

    Buongiorno vorrei farvi una domanda. Da un po di tempo tengo sempre il seno gonfio e dolorante…diciamo tutto il mese e cosi. Con la comparsa del ciclo di allevia il dolore ma dopo ritorna. Mi sono posta a mammografia e visita senologo..il dottore mi dice che e tutto apposto. Ma io continuo ad avere questi fastidi …. Come posso risolvere questo problema?

  • Redazione UnaDonna

    Carissima,

    ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico di fiducia, che potrà valutare il tuo caso specifico e trovare la soluzione più adatta per te.
    Grazie per averci scritto.

    La Redazione

  • Roberta aru

    Buongiorno ho un problema nel mese di maggio ho avuto due volte il ciclo l ultimo e durato tre giorni e poi e sconparso in tutto il mese ho avuto male al seno e si e ingrossato ho ogni tanto un po di nausea e faccio pipi sovente ho 45 anni ho rapporti completi senza precauzioni cosa puo essere?

  • Redazione UnaDonna

    Carissima Roberta,

    anche a te consigliamo di rivolgerti al tuo medico di fiducia, che potrà valutare il tuo caso specifico e trovare la soluzione più adatta per te.
    Grazie per averci scritto.

    La Redazione

  • Rosaria

    Buonasera…a me il ciclo e venuti il 2/06/16 ora la prossima dovrebbe arrivare tea il 30/06 al 02/07 xke sino sempre un poketto imprecisa di giorni x le date ..ma e gia da 2/3 giorni ke il mio seno mi fa male e sensibile…ho avuto rapporto completo il 17/06…sekondo voi e un normale dolore causato dall arrivo del ciclo.?!o sono incinta.?! Quale idea e piu appropriata x il mio casi

  • Ginevra

    Ho preso la sera del 19 Luglio sera la pillola del giorno dopo, una sola ora e mezza dopo il rapporto accidentalmente non protetto. La sera del 20 luglio, ho riscontrato delle lievi perdite non esattamente rosse ma marroni e dalla consistenza mucosa. Il 21 luglio sarebbero dovute venirmi le mestruazioni ma hanno tardato di 6 giorni e sono state mestruazioni abbondanti e dolorose come sempre. Per sicurezza, ho effettuato 2 test dopo 19 e 20 giorni rispetto al rapporto “a rischio” e sono risultati entrambi negativi. Questi giorni, in cui dovrei essere in ovulazione, ho dei dolori al seno che normalmente avverto qualche giorno prima l’arrivo del ciclo. Devo preoccuparmi?

  • Angelica

    Sono 4 giorni che il ciclo è terminato ma ho ancora forte tensione al seno mi fa molto male se non fossi sicura di me direi che sono incinta ma ho fatto una beta il 30 agosto ed è risultata negativa . Se la tensione al seno termina quando si ha il ciclo , qui è venuto ed è anche terminato , ed allor perché tormenta inutilmente . Urge risposta quanto prima , grazie !!!!!

  • Daniela Gonzalez

    Buona sera.. non ho il ciclo da quasi due mesi, stasera ho sentito un certo dolore al seno e ho notato che era molto gonfio e i capezzoli dolevano molto.
    Qualcuno mi puo aiutare? sono molto spaventata
    Grazie, Daniela.

  • elisa zito

    Salve e giá da due se settimane che ho il seno gonfio con delle palline dolorose ed ho un ritardo del ciclo di un mese e una sindrome di una gravidanza??

  • Mimi93

    Salve , mi e venuto il ciclo il 30/11/2016 con 5 giorni di ciclo ma ancora dopo 9 giorni dal ciclo ce l’ho gonfio duro ma non dolente da premettere l’ultimo rapporto non protetto l’ho avuto L’8 settembre e fino ad ora il mio ciclo e stato regolare secondo voi è normale dopo 4 giorni dalla fine del ciclo avere il seno gonfio e duro e senza dolori ?!?

  • Arianna

    Buongiorno, vorrei qualche chiarimento. Mi è arrivato il ciclo 6 giorni fa, al 5 giorno mi sono accorta di avere un seno duro all’interno e un po dolorante, dovrei preoccuparmi?

  • Rita

    Buongiorno, aiutami a capire per favore …io sto cercando la cicogna ..mi dovrebbe arrivare il ciclo al giorni ( anche sé adesso ho un giorno di ritardo ) ..ed ho il seno che mi fa malissimo di 4 giorni è molto gonfio e mi fanno tanto male i capezzoli. .può essere segno di una gravidanza? Lo so che dovrei aspettare e farmi un test o rivolgermi al.mio medico. ..ma volevo un vostro parere grazie mille

  • Simona Mazzeo

    Buonasera se ho un ritardo di 11 giorni e il seno mi fa malissimo cosa può essere

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *