Perdite gialle, cosa sono e quando preoccuparsi

Le perdite vaginali gialle sono nella maggior parte di casi dovute ad una infezione in corso. Capiamo le cause e come curarle al meglio.

Perdite gialle
Perdite gialle.

Nella vita di una donna, sia le perdite bianche sia quelle gialle rappresentano un fenomeno fisiologico che almeno una volta nella vita si può verificare.
Le cause delle perdite gialle in modo particolare sono legate a delle infezioni vaginali e variano da soggetto a soggetto.
Spesso le perdite gialle possono essere “asintomatiche” cioè non accompagnate a particolari manifestazioni, altre volte invece sono seguite da prurito più o meno intenso, cattivo odore, bruciore e dolore al pube nel caso di una infezione più acuta.

Le cause delle perdite gialle

Le perdite vaginali gialle si presentano dense e gelatinose di consistenza, si manifestano sia prima del ciclo che durante il delicato periodo della gravidanza e possono essere legate alla cosiddetta infezione da lievito (causata dall’eccessivo consumo nella propria dieta di questo elemento presente nei carboidrati e negli zuccheri semplici), ad una cervicite in atto oppure ad una vulvovaginite causata da malattie a trasmissione sessuale, quali clamidia e gonorrea in primis.

Talvolta anche l’uso di indumenti stretti o sintetici oppure una banale scarsa igiene intima possono essere causa di perdite gialle e per tanto per prevenirle basta usare indumenti dalle fibre naturali ed avere maggiore cura nel lavarsi sempre con appositi detergenti delicati e acqua tiepida.
In caso di perdite gialle in atto ricordarsi sempre di cambiare tutti i giorni la biancheria intima, gli asciugamani e di non avere rapporti sessuali senza protezione.

Come curarle

Le perdite gialle spesso tendono ad essere trascurate e quindi a non essere trattate adeguatamente soprattutto se sono “asintomatiche”, in realtà non vanno mai sottovalutate perché possono causare infezioni ben più gravi e possono essere trasmesse al proprio partner.
Per scongiurare la presenza di una infezione più grave, in presenza di un odore forte ed acre e di perdite gialle schiumose, è importante contattare il proprio ginecologo, sottoporsi ad appropriata visita medica e ad un prelievo di mucosa tramite tampone. In base all’esito della visita e delle analisi effettuate si può capire con quale metodo farmacologico si può intervenire.

Perdite gialle in gravidanza

Durante la gravidanza la presenza delle perdite gialle può verificarsi soprattutto a causa dello sbalzo ormonale e dall’alterazione del ph vaginale. Questo tipo di disturbo però non va confuso con la leucorrea vaginale che è invece un evento fisiologico normale in gravidanza e non deve destare preoccupazioni.
In caso di perdite gialle in gravidanza seguite da prurito e bruciore chiedere sempre al proprio ginecologo le accortezze e le cure da mettere in atto, preferibilmente naturali e non farmacologiche.

Potrebbero interessarti anche:
Perdite marroni
Perdite da impianto


Vedi altri articoli su: Salute |

Commenti

  • Antonella

    Buona sera è già un paio di volte che dopo il rapporto sensuale con il mio compagno ho disturbi di cistite. La prima volta ho preso il Monuril come antibiotico e mi è passato, la seconda volta riprendo Monuril ma ho ancora bruciore a urinarie e perdite gialle mi sembra perfino gonfia. Mi devo preoccupare. Grazie mille

  • anna

    buonasera e da un po che mi sento prurito e perdite gialle cosa devo fare

  • Redazione UnaDonna

    Carissime,
    il nostro consiglio è di rivolgersi al medico di fiducia, che saprà, caso per caso, indicare come procedere nella maniera più appropriata.
    Grazie per averci scritto.
    La Redazione

  • patrizia

    buonasera sono in menopausa è qualche giorno che ho delle perdite gialle come posso farli passare che cosa è e queste perdite gialle possono venire in menopausa mi dia qualche rimedio per farli passare grazie io è la prima volta mi dia una risposta

  • Redazione UnaDonna

    Carissima Patrizia,
    anche a te consigliamo di rivolgersi al medico o al ginecologo di fiducia, sapranno consigliarti al meglio e rispondere a tutte le tue domande.
    Grazie di averci scritto.
    A presto.
    La Redazione

  • Sara

    Ciao io sono sara è ho perdite gialle e maleodoranti da quasi un anno le ho sempre sembra che non passano .possono essere causate da una scarsa igiene? È possono indicare che ho un tumore ?

  • Anna

    Ciao sono anna ; sono in sei mesi di gravidanza e adesso ho delle perdite di gelatina un può gialla, non e tanta ma e molto spesa ….non ho perdite di sangue. Tre settimane ho avuto perdite di gelatina bianca come l ‘albume d’uovo .Sono molto spaventa non so cosa devo fare?

  • Redazione UnaDonna

    Carissime,
    il nostro consiglio è sempre quello di rivolgersi al medico di fiducia, che saprà, caso per caso, indicare come procedere nella maniera più appropriata.
    Grazie per averci scritto.
    La Redazione

  • io

    ciao, è da un po di tempo che ho perdite tipo muco quando mi pulisco alla carta igienica e mi bagno, il quale non ho avuto nessun rapporto e non so cosa sia, ho anche il ciclo a volte in ritardo tipo in questo mese non mi è arrivato, mi potreste dire se sapete cosa sia? grazie, ciao

  • Flavia

    Certo che se le uniche risposte ovvie sono “si rivolga al suo medico” che senso ha questo forum?

  • Redazione UnaDonna

    Cara Flavia,
    grazie per averci scritto :-)
    I nostri articoli sulla salute hanno puro scopo divulgativo-informativo, non medico-scientifico. Per questo ci sembra doveroso indirizzare le nostre lettrici da un medico per ogni dubbio o problema specifico.
    A presto!
    La Redazione

  • Mariastella

    Scusa scrivete sempre le stesse cose di rivolgersi al medico ho al ginecologo potevamo arrivarci anche da sole sr la gente scrive e petche vuole un consiglio scusatea questa e la mia opinione Buona giornata

  • Redazione UnaDonna

    Cara Mariastella,
    come detto a Flavia i nostri articoli sulla salute hanno puro scopo divulgativo-informativo, non medico-scientifico.
    Per ogni consiglio, diagnosi o osservazione specifica caso per caso gli unici in grado fornire aiuto nella maniera più corretta sono il proprio medico o ginecologo di fiducia, magari in seguito ad una visita fatta di persona :-)
    Grazie di averci scritto!
    A presto :-)

  • Mioara iacob

    Ciao da tre giorni ho delle perdite giale ed prurito ho persa da pocco piu o meno un mense un bambino la perdita ha un odore brutto cosa fare

  • Stefy

    Da oggi ho macchioline gialle sullo slip sono preoccupata è la prima volta. Qualche rimedio o consiglio.

  • katerin

    Ciao ho 15 anni e ho questo problema, la mia parte intima soffre di prurito forte e quando gratto mi fa molto male, ho anche perdite non proprio gialle, ma molto tendente, dato che io ancora non lo detto a mia madre, e quindi non posso andare da un medico di fiducia cosa devo fare, non ho intenzione di dirlo a mia madre qualcuno ha un consiglio per me

  • Redazione UnaDonna

    Cara Katerin,
    ti consigliamo comunque di rivolgerti al medico o in alternativa ad un consultorio della tua città.
    La Redazione di UnaDonna

  • Carmen

    Ciao e da 2 giorni che o perdite gialle. ..mai sucesso xo stiamo cercando di avere un figlio ….. io nn bevi tantissima acqua e o anche una sensazione che vado in bagno anche x una goccia ….potete consigliare voi grazie

  • Giulia

    Se l’articolo ha solo scopo divulgativo e non di consulenza, dovreste disabilitare i commenti. Perché è ovvio che se si può commentare ci si aspetta in qualche modo una risposta, anche generica (del tipo, “le tue potrebbero essere perdite fisiologiche normali ma ti consigliamo comunque una visita ginecologica). Oppure potreste scrivere a fondo articolo che appunto l’articolo è solo divulgativo e non potete offrire consulenza, cosa che oltretutto mi sembra più che legittima visto che non siete medici, ma questo le utenti non lo sanno r non lo possono sapere, visto che divulgate articoli in tema medico ed è quindi plausibile che un minimo di conoscenza del tema lo abbiate, a meno che non sia un mero copia-incolla da qualche altro sito, ma in quel caso dovreste citare la fonte. È tutto qui il “problema”: dovreste chiarire che non potete fare consulenza fin da subito, altrimenti vi arriveranno valanghe di richieste e dovrete scrivere valanghe di commenti tutti uguali. E in più, arriveranno altri commenti di lamentela per le vostre “non” risposte, anche se del tutto legittime. :) Buona giornata

  • Patrizia

    Ho 65 anni e da qualche giorno ho notato perdite giallastro

    sono in menopausa da 10 anni

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *