La dieta del minestrone

Una dieta particolarmente efficace, disintossicante e depurativa, l'ideale per perdere i chili di troppo in modo veloce

Bilancia

Dopo un periodo festivo o di vacanza, capita spesso di accusare gonfiore o di doversi confrontare con qualche chilo di troppo. Una delle soluzioni più consigliate, perché veloce e semplice, è la dieta del minestrone. Come la stessa denominazione suggerisce, questo particolare regime alimentare vede il minestrone ricoprire un ruolo fondamentale: quello di piatto principale. Attenzione però: parliamo del minestrone di verdure, non quello con anche i legumi.

Lo scopo di questa particolare dieta non è solo farvi perdere chili velocemente (si calcola che in media si può riuscire a calare di 5-7 kg), ma anche di disintossicarvi e depurarvi grazie all’azione combinata di verdure e frutta (leggete anche come depurarvi in tre giorni).

Affinché la dieta sia efficace però bisogna seguirla per 7 giorni consecutivi. Essendo carente in termini di grassi e carboidrati (che forniscono energia all’organismo), si consiglia in genere di non ripeterla oltre le due settimane, di procedere poi gradualmente, in fase di mantenimento (che dura in genere due o tre settimane), al reinserimento di tutti gli alimenti senza ovviamente esagerare con il superfluo condimenti e zuccheri. Per ogni problema, consultate uno specialista.

Lo schema della dieta del minestrone

Il regime da seguire per i primi 7 giorni di dieta, quelli fondamentali, può essere ben schematizzato. Va specificato prima che dove i pesi non sono indicati le quantità possono adattarsi al vostro appetito.
PRIMO GIORNO: a colazione concedetevi un caffè o in alternativa un thè verde (scoprite come prepararlo in modo corretto), senza zucchero e due mele o pere. A pranzo, minestrone e un frutto di stagione (sono esclusi uva e banane). Ripetete lo stesso a cena. Prevedete nel corso della giornata uno spuntino tra colazione e pranzo (spremuta di frutta non zuccherata) e una merenda tra il pranzo e la cena (spremuta o centrifugato di verdure non zuccherate).
SECONDO GIORNO: a colazione prendete un caffè o un thè verde senza zucchero (unica bevanda che potrete concedervi per spuntino). A pranzo, dopo il minestrone, concedetevi un contorno di bietole, cicoria o indivia e broccoli cotti o radicchio verde. A merenda di nuovo thè verde. Cenate con minestrone e 200 g di patate lesse con 10 grammi di olio d’oliva. Questo contorno può essere sostituito da 350 g di funghi cotti in 2 cucchiaini di olio extra vergine di oliva.
TERZO GIORNO: a colazione thè o caffè senza zucchero da accompagnare con pere e ananas. Torna la spremuta da frutta senza zucchero per spuntino. A pranzo minestrone e 200 g di carote e carciofi crudi o cotti. A merenda ancora spremuta di frutta amara. Infine, cenate con minestrone e peperoni, melanzane e zucchine alla griglia.

Minestrone
QUARTO GIORNO: Finalmente in questa giornata potrete concedervi un cappuccino preparato con 200 millilitri di latte scremato a colazione. Accompagnatelo con banane. Come spuntino optate ancora una volta per il thè verde. A pranzo 200 g di yogurt magro e una banana. A merenda di nuovo thè. A cena minestrone  e un frappè preparato con 200 millilitri di latte e una banana.
QUINTO GIORNO: A colazione solo caffè. Thè verde per spuntino. A pranzo 300 g di pesce al vapore (merluzzo, sogliola o nasello) e pomodori. Per merenda un thè verde e a cena minestrone e 200 g di pesce alla griglia (orata, spigola o rombo).
SESTO GIORNO: Oggi seguite per colazione, spuntino e merenda le stesse indicazioni previste per il quinto giorno. A pranzo mangiate 2 bistecche di vitello alla griglia e 200 g di zucchine e finocchi al vapore. A cena, minestrone e 300 g di pollo arrosto senza pelle.
SETTIMO GIORNO: A colazione caffè e, se ne avete voglia, 2 fette biscottate integrali con 2 cucchiaini di marmellata senza zucchero. Come spuntino un succo di frutta senza zucchero. A pranzo, 150 g di riso integrale con verdure a piacere e poi asparagi, cipolle e carote cotte al vapore. La merenda sarà uguale allo spuntino. A cena invece minestrone accompagnato da barbabietole e cetrioli.

Nota aggiuntiva: ricordatevi di bere tanta acqua (1,5 litri/2 litri al giorno).

Schema della fase di mantenimento

PRIMO GIORNO: la colazione si fa più ricca con caffè o thè, frutta a scelta (eccetto banane e uva) e 2 fette biscottate con 2 cucchiaini di marmellata senza zuccheri aggiunti. Lo spuntino andrà fatto con succo di frutta senza zucchero. A pranzo minestrone accompagnato da peperoni arrosto e da 100 g di pane. A merenda spremuta di agrumi. A cena minestrone e carote o zucchine lesse accompagnate da 100 grammi di pane.
SECONDO GIORNO: a colazione riassumete le stesse pietanze e bevande del primo giorno ma senza la frutta. Come spuntino spremuta di agrumi. A pranzo minestrone e verdura a scelta lessata accompagnati da 100 g di pane. Per merenda succo di frutta senza zuccheri aggiunti. Completate con una cena a base di 200 g di legumi o 200 g di alimenti a base di soia, verdura a scelta lessata e 100 g di pane.
TERZO GIORNO: stessa colazione del primo giorno. Come spuntino optate per un succo di frutta. A pranzo minestrone di verdure grigliate o al vapore. Come merenda spremuta di agrumi. A cena zuppa di farro o di orzo oppure insalata preparata con mais, carote, lattuga, radicchio, rughetta e cipolle; accompagnate con verdure grigliate o al vapore.
QUARTO GIORNO: da oggi potete introdurre per condire 2 cucchiaini di olio extravergine di oliva al giorno. A colazione cappuccino preparato con 200 millilitri di latte scremato con 2 fette biscottate insaporite con 2 cucchiaini di marmellata senza zuccheri aggiunti. Come spuntino 200 g di yogurt magro. A pranzo frittata di 2 uova (scoprite come prepararla al forno) con carciofi da accompagnare con verdure crude a scelta. A merenda thè o caffè. A cena minestrone, verdure crude a scelta e 50 g di pane.
QUINTO GIORNO: a colazione caffè o tè con frutta a scelta tranne uva e banane. Come spuntino spremuta di agrumi. A pranzo 250 g di seppie o di calamari preparati con pomodoro fresco, verdura a scelta. Per merenda, succo di frutta senza zucchero. A cena minestrone e 200 g di pesce al forno o al cartoccio più 50 g di pane.
SESTO GIORNO: colazione del quinto giorno. Come spuntino succo di frutta senza zucchero. A pranzo, 200/300 g di carne, più verdure al vapore e 50 g di pane. Per merenda spremuta di agrumi. A cena minestrone e 100 g di prosciutto crudo o di bresaola con 50 g di pane.
SETTIMO GIORNO: colazione del primo giorno. Come spuntino spremuta di agrumi. A pranzo 180 g di pasta con verdure a piacere più verdure crude o cotte. A merenda, succo di frutta senza zucchero. A cena 200 g di pizza marinara o vegetariana senza mozzarella accompagnata da verdure cotte.


Vedi altri articoli su: Dieta | Ricette vegetariane |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *