Come dimagrire i fianchi in una settimana: 4 esercizi facili e veloci

I fianchi sono un problema per le donne, ecco perciò degli esercizi che aiutano a dimagrire questa zona.

Esercizi per dimagrire i fianchi
Esercizi per dimagrire i fianchi.

Uno dei grandi crucci delle donne, insieme alla pancia piatta, è rappresentato dai fianchi, le cosiddette maniglie dell’amore.

Non è raro vedere donne, ma anche uomini, alla ricerca di esercizi sempre più mirati per ridurre velocemente (qualcuno chiede anche in una settimana) ed assottigliare i fianchi. È bene ricordare che qualsiasi esercizio non può prescindere da una alimentazione corretta ed equilibrata, a basso carico glicemico e povera di grassi saturi. Non esistono esercizi dai risultati fast and furious, ma ci si può orientare su quelli più mirati e dai risultati più veloci.

Quattro esercizi specifici per i fianchi

• Il primo richiede di stendersi su un fianco, con un braccio piegato e con la testa sollevata da terra ed appoggiata sulla mano del braccio flesso. Le gambe devono rimanere stese. A questo punto si solleva la gamba che sta sopra verso l’alto, fino ad ottenere un angolo di 90° e poi ritornare al punto di partenza.

È importante mantenere il piede a martello: in questo modo in lavoro sarà più preciso e saranno coinvolti anche gli addominali. Sono consigliabili 3 serie da 20 ripetizioni per gamba.

Per i più allenati l’esercizio può essere eseguito anche indossando delle cavigliere, ma anche degli elastici di resistenza diversa. Ovviamente in questo secondo caso il sollevamento della gamba sarà inferiore, fino alla massima tensione dell’elastico.

• Il secondo esercizio si esegue sempre agendo su un fianco alla volta. Ci si posiziona mantenendo entrambe le gambe tese e sollevate da terra ed il busto dritto: bisogna appoggiarsi su un braccio, da mantenere il più possibile disteso. Il peso del corpo dovrà far leva sul braccio teso e sui piedi, per mantenere il resto del corpo sollevato da terra, formando una sorta di triangolo rispetto al terreno. Raggiunta questa posizione bisognerà sollevare ed abbassare il bacino senza mai arrivare a terra.

Anche in questo caso l’effetto sarà duplice: fianchi e addominali. Eseguire sempre 3 serie da 20 ripetizioni.

Per rendere più performante l’esercizio si potrà appoggiare sul fianco un pesetto da 1,5 kg. Una variante di questo esercizio prevede il mantenimento della posizione a triangolo, senza abbassamento del bacino, ma facendo delle alzate laterali con un pesetto da 1,5 kg con il braccio libero.

• Il terzo esercizio è costituito dagli affondi, considerato uno degli esercizi chiave per modellare i fianchi. Si parte in piedi con le gambe leggermente divaricate e addominali contratti. Si porta una gamba in avanti e ci si piega formando un angolo di 90° con il ginocchio. La gamba posteriore va flessa fino a sfiorare il pavimento. Ritornare in posizione di partenza facendo attenzione a non sbilanciarsi. Ripetere l’esercizio con l’altra gamba.

Lo stesso esercizio può essere eseguito portando indietro la gamba, anziché in avanti. Anche in questo caso l’esercizio può essere reso più “tosto” indossando delle cavigliere. Eseguire 3 serie da 20 ripetizioni. Alla fine delle serie le gambe bruceranno un pochino, ma è tutto normale.

Una variante ancora più efficace è l’affondo con la big balla, da far ruotare lateralmente dal lato della gamba in affondo.

• Il quarto esercizio si esegue in piedi, a gambe leggermente divaricate. Si fa scendere lateralmente il braccio destro lungo il busto fino a toccare le ginocchia e si risale; si ripete poi a sinistra. È fondamentale mantenere l’addome contratto.

L’ideale consiste nell’eseguire l’esercizio impugnando un peso da 1,5 kg, il top due pesi in una stessa mano. Eseguire 4 serie da 30 ripetizioni.

Una variante per chi ha problemi posturali si può eseguire a terra, con il busto leggermente sollevato, come per eseguire i crunch. Si porterà, quindi, il braccio destro alla caviglia destra, si ritornerà in centro e si eseguirà il movimento a sinistra. Anche in questo caso si può rendere ottimale l’esercizio impugnando il peso da 1,5 kg.


Vedi altri articoli su: Fitness | Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *